Ecco perché i gatti hanno paura dell’acqua e dei cetrioli e c’è una ragione anche per il vento

Chi ha un gatto a casa conosce bene la questione. Chi non ce l’ha, avrà sicuramente visto qualche simpatico video su YouTube o su qualche altro social network sul tema. Infatti, vedere un gatto che si dimena o che scappa alla vista dei cetrioli, dell’acqua o del vento è qualcosa che capita molto spesso. A volte questa cosa suscita ilarità, a volte perplessità, ma soprattutto ci rende curiosi di scoprire le cause di tale comportamento. In particolare, in molti si saranno già chiesti i motivi di queste paure. Ecco perché i gatti hanno paura dell’acqua e le ragioni delle loro altre fobie.

Una questione evolutiva

Nelle questioni naturali la risposta va trovata nella ricerca scientifica ed in special modo nelle teorie evoluzionistiche. Infatti, i gatti pare che abbiano paura di tutto ciò che possa assomigliare a un predatore più grande o pericoloso di loro. Hanno paura dei serpenti perché sono velenosi, così come dei cani grandi o dei lupi. Per loro il cetriolo ricorda tanto la forma e le dimensioni di un serpente o di un rettile in generale.

Il loro istinto di fronte anche solo ad una ipotetica minaccia è dunque proprio quello di scappare velocemente. Di conseguenza, per non traumatizzare il nostro gatto, non dovremmo farlo spaventare in questo modo, né tantomeno mettere i cetrioli o le zucchine vicino alla sua cuccia o alla sua ciotola. Al contrario, rischieremmo di traumatizzarlo anche per molto tempo, con la conseguenza di un suo grande distaccamento e inimicizia nei nostri confronti.

Ecco perché i gatti hanno paura dell’acqua e dei cetrioli e c’è una ragione anche per il vento

Per quanto riguarda invece la paura dell’acqua, ricordiamo che per questi animali il pelo e l’odore che emette è fondamentale. Si riconoscono, impongono la loro presenza e comunicano proprio con queste due cose. L’acqua altera i loro equilibri, dato che il loro manto si inumidisce con una facilità estrema. Oltre a ciò, ai gatti non piace cambiare temperatura troppo velocemente. Non sono come noi umani che amiamo passare da una temperatura esterna molto alta a una più bassa in casa, d’estate, loro sono più costanti.

Infine, per quanto riguarda il vento, ricordiamo che i felini in generale non amano i rumori tropo forti. Il loro udito è più sviluppato del nostro e dunque il rumore del vento per loro può risultare anche molto sgradevole.

Lettura consigliata

Ecco il gatto più piccolo del Mondo che sembra un leopardo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te