Una zuppa autunnale scaldacuore per affrontare al meglio la stagione

La zuppa, si sa, è una delle portate protagoniste sia dell’autunno che dell’inverno. Cominciano a fare la comparsa sulle nostre tavole proprio a partire dalla stagione in corso e ci rimarranno ancora a lungo. C’è però una ricetta che si adatta in particolar modo ai mesi di ottobre e novembre. Vedremo come preparare una calda zuppa autunnale scaldacuore per affrontare al meglio la stagione.

I suoi ingredienti principali sono due e richiamano in pieno i sapori e i colori dell’autunno: lenticchie e castagne. Entrambe sono parte integrante di numerose ricette tipiche della stagione. Si pensi alle castagne, un frutto con cui è possibile preparare primi, secondi piatti e diversi dolci della nostra tradizione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Una zuppa autunnale scaldacuore per affrontare al meglio la stagione

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di lenticchie egiziane decorticate;
  • 200 g di castagne lesse;
  • q.b. maggiorana, sale, pepe e prezzemolo;
  • 2 foglie di alloro;
  • 200 g di patate;
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro;
  • mezzo peperoncino;
  • pane casereccio o crostini (facoltativo).

Il consiglio di utilizzare le lenticchie egiziane decorticate piuttosto che un’altra varietà deriva da una loro particolarità: non hanno bisogno di essere messe in ammollo. Un altro, ma non l’unico, esempio di lenticchie con questa caratteristica sono quelle di Castelluccio di Norcia, la cui consistenza le rende però più adatte alle insalate. Ovviamente, la zuppa può essere preparata anche con lenticchie che richiedono l’ammollo. Per ragioni facili da intuire, però, si impiegherà più tempo a farlo.

Preparazione

La zuppa autunnale scaldacuore per affrontare al meglio la stagione è un piatto molto saziante grazie alle fibre contenute sia nelle lenticchie che nelle castagne. Per prepararla, si segue un procedimento molto semplice.

La prima parte consiste nel lessare le lenticchie assieme alle foglie di alloro, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione per quanto riguarda le tempistiche. Per averle più morbide, meglio evitare di aggiustarle di sale in questo momento. Andrà fatto più tardi.

Prendere una casseruola e versare al suo interno un filo d’olio e aggiungere il peperoncino per insaporire, ricordandosi di rimuoverlo in seguito. Intanto, tagliare le patate a dadini. Metterle al pentolino assieme alla maggiorana, a gran parte delle castagne e alle lenticchie, da aggiungere gradualmente, per poi far rosolare il tutto. Sarà questo il momento giusto per insaporire la zuppa con sale e pepe.

Fatto ciò, versare nel pentolino la passata di pomodoro assieme ad un mestolo di acqua calda. Far cuocere il tutto fin quando le patate non saranno completamente morbide. Infine, tostare il pane e usarlo per accompagnare la zuppa, da servire ancora calda e guarnita sia con il prezzemolo e che con le restanti castagne tritate.

 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te