La ricetta dei tradizionali necci toscani con un dolce ripieno di ricotta

Arriva dalla Toscana la ricetta di questi tradizionali dolci autunnali. Sono i necci, a forma di cannolo e dall’impasto a base di farina di castagne, acqua e sale.

Dopo la cottura, li si farcisce con ricotta a volte arricchita da scaglie e gocce di cioccolato o canditi. In realtà, la tradizione vuole sia possibile prepararli anche salati.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

In questo caso, però, ne vedremo una versione da mangiare per colazione, merenda o al termine di un pasto.

La ricetta dei tradizionali necci toscani con un dolce ripieno di ricotta

Ingredienti per 10 necci

a) 300 g di farina di castagne (ecco quali sono le farine di castagne italiane DOP);
b) 2 cucchiai di zucchero semolato + 100 per la farcitura;
c) q.b. olio extravergine di oliva;
d) 1 pizzico di sale
e) 350 ml di acqua;
f) 750 g di ricotta fresca;
g) q.b. canditi e/o gocce di cioccolato (facoltativi)

Farcitura

– Prendere una ciotola e lavorare al suo interno la ricotta e lo zucchero, aiutandosi con una frusta. Farlo fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Questa sarà la farcitura dei nostri necci, che per il momento andrà messa da parte.

Preparazione

– Setacciare la farina di castagne in una ciotola e aggiungere zucchero e il pizzico di sale.
– A filo, versare l’acqua all’interno del contenitore, mescolando ogni volta con una frusta. Si raccomanda di evitare che si formino grumi.
– Se l’impasto risulta troppo duro, aggiungere altra acqua.
– Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere una pastella.

Cottura

– Prendere una padella antiaderente e ungerla con dell’olio.
– Versare un mestolo di impasto al suo interno e distribuirlo in maniera omogenea.
– Far cuocere ogni lato dell’impasto per circa tre minuti a fuoco dolce.
– Ripetere fino ad esaurimento dell’impasto.

Completare e servire

– Disporre un po’ di farcitura (ed eventualmente canditi o gocce di cioccolato) al centro di ogni pastella e arrotolare ogni neccio su se stesso, dando a ciascuno la forma di un cannolo.
– Servirli tiepidi.
– Buon appetito!

E se dopo aver realizzato la ricetta dei tradizionali necci toscani con un dolce ripieno di ricotta avanza della farina di castagne? Magari si può usare per preparare un dolce della tradizione toscana, e che si è poi diffuso nel resto della Penisola: il castagnaccio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te