Potrebbe finalmente essere un’estate d’oro per i nostri capelli meno sfibrati e più brillanti con questo minerale salutare e questa vitamina da non dimenticare

capelli

Con i primi caldi stagionali il nostro organismo sta decisamente faticando a carburare. Fiatone anche dopo una semplice passeggiata, stanchezza come se avessimo spostato mezza montagna. Per non parlare di tutti coloro che soffrono di allergie e riniti, che in questo momento dell’anno si trovano in mezzo alla guerra dei pollini. E, il passaggio di stagione, con la solita primavera che sembra sempre più una mosca bianca, a mettere a dura prova anche la salute dei nostri capelli. Se con l’inverno, oltre al freddo e all’umidità, ci sono anche i cappelli a togliere ossigeno alla chioma, d’estate non va tanto meglio.

Tra la salsedine del mare il cloro delle piscine, i nostri poveri capelli sono sotto un tiro incrociato. Senza considerare un altro loro nemico tipico della stagione: il sudore, che li colpisce nella zona della cervicale. Potrebbe finalmente essere un’estate d’oro per i nostri capelli grazie all’alleanza di questo importante duo. Cerchiamo allora di capire con i nostri Esperti come potremmo realmente aiutare i nostri capelli senza spendere cifre folli in ricostituenti e prodotti specifici.

Il vero e proprio principe

Potrebbe finalmente essere un’estate d’oro per la nostra chioma. Mettiamo la nostra chioma al posto della principessa che urla in cima alla torre del castello perché circondata dal nemico. Un castello che potremmo andare a visitare andare a visitare con tutta la famiglia. Prendiamo lo zinco e vediamolo da cavaliere, o principe, senza paura, che in cima al suo splendido cavallo e con la sua armatura luccicante va a liberare la principessa. È un paragone fiabesco e che si adatta alle spiegazioni che diamo ai nostri bambini, ma rende l’idea dell’alleanza tra zinco e capello. Questo importantissimo minerale tra i meno pubblicizzati, ma che nello stesso tempo, assieme alla vitamina H sarebbe protagonista della salute della nostra chioma.

Favorirebbe, infatti una crescita costante, uno stato di salute più robusto, mantenendo quindi anche il cappello più bello e meno stressato. Ricordiamo che lo zinco, oltre ad essere assunto come un integratore, sempre magari col consiglio medico, si trova anche in questi alimenti molto comuni:

  • carne e pesce;
  • uova e latticini;
  • frutta secca e semi di zucca e sesamo.

Potrebbe finalmente essere un’estate d’oro per i nostri capelli meno sfibrati e più brillanti con questo minerale salutare e questa vitamina da non dimenticare

Se abbiamo definito lo zinco come il principe per la principessa chioma, la biotina, o vitamina H, potremmo definirla alleata sul campo. Come ricorda infatti anche questo studio medico, questa vitamina, meno famosa di tante altre, sarebbe invece coinvolta nella sintesi della cheratina. Quella famosa proteina che sentiamo sempre nominare negli shampoo e nei prodotti per capelli, funzionale alla salute del capello. Proprio l’accoppiata a zinco-biotina, suggerita dalla scienza, avrebbe un effetto benefico non solo sulla salute del capello, ma anche su quella delle unghie. Altra parte del nostro corpo, che subisce l’attacco quotidiano e incrociato di vari agenti aggressivi.

Lettura consigliata

Trigliceridi alle stelle e in orbita a causa di questi alimenti insospettabili e molto appetitosi ma che dovremmo evitare per la nostra salute

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te