Per riconoscere immediatamente le castagne buone e scartare quelle vecchie basterà solo questo trucchetto geniale

Con l’arrivo dell’inverno, quando le temperature si abbassano e le ore di luce diminuiscono, anche le nostre abitudini cambiano radicalmente. Si preferisce rimanere in casa, guardare una serie televisiva, o leggere un libro davanti al calore del camino. Di solito accompagniamo queste attività casalinghe sorseggiando un infuso o mangiando alimenti caldi e tipicamente invernali. Tra i cibi preferiti, ci sono senza dubbio le castagne, apprezzate per la loro bontà ma anche per le loro proprietà benefiche.

Qualche notizia sulle castagne

La castagna è un frutto tipicamente autunnale che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole. È racchiusa all’interno di una struttura spinosa tondeggiante, che aprendosi, lascia intravedere il frutto a forma di goccia, ricoperto da una buccia marrone molto resistente.

Le castagne sono reperibili sul mercato da ottobre a dicembre. Sono gustose, croccanti e ricche di proprietà salutari. Infatti contengono vitamine e sali minerali. Inoltre, la presenza delle fibre, lo rende un frutto a basso indice glicemico.

Le castagna sono un alimento molto versatile. Possiamo cucinarle nell’apposita padella traforata, in forno, al microonde o bollite. Sono gustose anche per accompagnare piatti di carne o risotti.

Se vogliamo gustarle non solo in autunno, ma anche durante i mesi successivi, possiamo conservarle utilizzando varie tecniche. Quella più utilizzata è sicuramente la tecnica del congelamento. Basta pulire per bene le castagne, inciderle nella parte bombata con un coltellino e inserirle in un sacchetto che andrà in congelatore.

Ma possiamo utilizzare anche un altro metodo molto semplice, descritto in questo precedente articolo “Per conservare le castagne e gustarle anche in primavera basta solo questa piccola astuzia”.

Per riconoscere immediatamente le castagne buone e scartare quelle vecchie basterà solo questo trucchetto geniale

Spesso capita di comprare delle castagne che all’apparenza sembrano perfette e appetitose, ma una volta aperte sono avariate o contengono delle piccole larve bianche.

Ecco quindi che per riconoscere immediatamente le castagne buone e scartare quelle vecchie basterà solo questo trucchetto geniale.

Il metodo è molto semplice. Basta mettere le castagne in una bacinella piena di acqua. Attendere 15 minuti ed eliminare quelle che salgono in superficie, perché saranno avariate e non buone.

Una tecnica facilissima che possiamo utilizzare prima di cucinare le castagne.

Ricordiamo anche di controllare i nostri frutti prima di comprarli e di conservarli in un luogo fresco ed asciutto per evitare che marciscano in fretta. Facciamo attenzione ai piccoli fori e che la buccia sia ben attaccata alla polpa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te