Oltre alle Marmore anche queste cascate con il loro sciabordio di acque cristalline ci faranno vivere vacanze rigeneranti immersi nella natura

L’acqua ha un potere rilassante. Il fragore che produce quando quest’ultima si infrange contro le rocce dopo un salto di molti metri può lasciare realmente senza parole. Uniamo a questo anche delle camminate immersi nei boschi respirando aria pura a pieni polmoni. Come risultato avremo una vacanza rigenerante per mente e corpo.

Oltre alle Marmore anche queste cascate con il loro sciabordio di acque cristalline ci faranno vivere vacanze rigeneranti immersi nella natura

Abbiamo proposto in precedenza un itinerario nel luogo diventato celebre per essere stato il set della fiction “Un passo dal cielo”. In particolare abbiamo visto che possiamo trascorrere giorni indimenticabili nel paradisiaco lago di Braies, la perla delle Dolomiti.

Faremo ora la conoscenza di 2 luoghi idilliaci, dove stare completamente immersi nella Natura.

La Cascate del Pisciadù

Ci troviamo in Alta Badia precisamente ai piedi del Gruppo del Sella. Dall’abitato di Colfosco o Corvara possiamo intraprendere una passeggiata alla portata di tutti, anche agli escursionisti meno esperti. Da Corvara ci si incammina per il bosco del Borest, percorrendo un sentiero leggermente in salita seguendo il Rio Pisciadù. Dopo un’oretta di agevole passeggiata si giunge ad un prato fiorito. Siamo ai piedi delle cascate e il fragore dello sciabordio dell’acqua è davvero emozionante. Acqua purissima che si infrange sulle rocce producendo una sinfonia che sembra diretta da un’orchestra.

Qui si trova anche un’attrezzata area pic-nic dove addentare i mitici panini con lo speck. Per i più esperti si può proseguire raggiungendo un punto in altura dove ammirare le cascate da vicino ed essere persino bagnati dagli spruzzi d’acqua. Si deve, però, superare un tratto su assi in legno che potrebbero esser bagnati. La prosecuzione viene quindi suggerita a coloro che abbiano l’attrezzatura adeguata ed una minima esperienza. Oltre alle Marmore anche queste cascate ci regaleranno momenti magici.

Le acque della Soffia

Ci troviamo nelle Dolomiti bellunesi, nei pressi del comune di Sospirolo. In questa località è possibile ammirare il Lago del Mis e l’omonimo torrente ma soprattutto la Valle del corso d’acqua Brenton. Il Brenton è un affluente del Mis. Nel tratto terminale del corso, quest’ultimo ricade su dei gradini rocciosi con dei balzi che creano delle cascatelle. Ai piedi di ogni salto il lavorio continuo dell’acqua ha creato delle piscine naturali. Queste cavità date dall’erosione si chiamano Cadini del Breton. L’acqua è davvero limpida, di un colore che va dal verde smeraldo al verde tenue. Tramite un ponte in legno si possono ammirare da vicino queste vasche naturali.

Seguendo le indicazioni per il Bar della Soffia, nei pressi del quale si può anche parcheggiare, si potrà ammirare qualcosa di veramente emozionante.  La Cascata della Soffia è lì poco distante e prima ancora di palesarsi davanti a noi, potremmo essere ammutoliti dal rumore assordante. Tramite delle impalcature di legno è possibile gustare questo spettacolo della Natura maestosa. Vedremo un salto di 12 metri, con il fiume che finisce in una gola strettissima circondata dalle rocce come fosse inghiottito dalla terra. Si rimane veramente senza parole.

La stessa sensazione si può avere a Punta Larici a Riva del Garda. Infatti raggiungendo questo punto panoramico si può davvero vivere l’estasi.

Oltre alle Marmore, anche queste cascate con il loro sciabordio di acque cristalline ci lasceranno davvero senza parole.

Lettura consigliata

Immerso nelle Dolomiti c’è un ridente borgo, paradiso del trekking e della mountain bike, dove prenotare le vacanze di luglio per tutta la famiglia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te