Ecco cosa succede se avvolgiamo della carta assorbente intorno ad una bottiglia di vino

Di accostamenti strani ne abbiamo visti tanti e ogni volta abbiamo cercato di dare una spiegazione a cose che, secondo noi, non avevano alcun senso. Abbiamo visto intrugli, ingredienti mischiati tra loro e abbinamenti a prima vista molto bizzarri ma in fondo molto utili.

Tra i tanti esempi, ecco cosa succede se uniamo un cucchiaino di miele ad una carota pelata: creiamo un’incredibile maschera idratante per la pelle. Oggi, però, vogliamo parlare di un’accoppiata leggermente insolita che però non riguarda la cosmetica della pelle. Una coppia fatta di carta assorbente e bottiglie di vino, che in pochissimi minuti ci eviterà possibili situazioni di imbarazzo con i nostri ospiti.

Piccoli intoppi con gli ospiti

Abbiamo invitato alcuni amici a pranzo o a cena, passato ore ai fornelli e preparato di tutto. Antipasti, primi, secondi e perfino una torta, fatta con amore e la voglia di di realizzare qualcosa di genuino, evitando di acquistare i dolci in pasticceria. Tutto perfetto, c’è pure il centrotavola adatto, elegante, magari fiorito, ma non troppo estroso.

Bene, non resta che aspettare gli ospiti ed ecco che quando arrivano, ci rendiamo conto di aver commesso un errore imperdonabile. Non abbiamo messo il vino in freddo e non sappiamo cosa offrire a parte dell’acqua e del succo di frutta dimenticato nei meandri del frigo.

Sappiamo bene che il vino rosso si beve a temperatura ambiente, ma se il nostro menu fosse a base di pesce? In tal caso dovremmo prediligere il bianco che non possiamo certamente sorseggiare caldo. Un rimedio c’è ed è più semplice e veloce di quanto si pensi, vediamolo subito.

Ecco cosa succede se avvolgiamo della carta assorbente intorno ad una bottiglia di vino

Ci basterà prendere circa quattro pezzi di carta assorbente, avvolgere la bottiglia e bagnarla con dell’acqua fredda. Sarebbe preferibile svolgere questa semplice operazione con l’acqua corrente del nostro lavandino. Facciamola scorrere sulla bottiglia per non più di 30 secondi, comprimiamo bene la carta e riponiamo in freezer per dieci-quindici minuti.

Avevamo già visto qualcosa di simile in un precedente articolo, ma in quel caso avevamo suggerito di usare un panno. In realtà, la carta assorbente favorisce un raffreddamento più veloce rispetto a un tessuto più spesso come quello di uno straccio.

Trascorso il tempo necessario, possiamo prendere il nostro vino, aprirlo e servirlo ai commensali. Ecco cosa succede se avvolgiamo della carta assorbente intorno ad una bottiglia di vino, risolveremo in un fiat un piccolo intoppo al tanto amato galateo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te