Dove andare tra settembre e ottobre per fare degustazioni di vino in posti nuovi

L’autunno è indubbiamente la stagione di vendemmia e quindi via libera ai weekend tra vigneti e degustazioni. Un tipo di vacanza che non interessa solo gli appassionati di vino perché oltre al fattore enogastronomico c’è la possibilità di conoscere posti nuovi.

Oltre alle zone tradizionalmente conosciute per questo tipo di eventi, come Franciacorta o Chianti, ce ne sono altre tutte da scoprire.

Detto questo, c’è chi articola l’esperienza di degustazione scegliendo un resort a tema e chi invece si affida alla più classica tradizione delle sagre.

Ecco dunque dove andare tra settembre e ottobre per fare degustazioni di vino da nord a sud Italia. Per cominciare, il weekend del 17 e 18 settembre è una buona occasione per un tour enogastronomico in Franciacorta. Anche se non siamo intenditori delle mitiche bollicine, possiamo sempre affinare il palato con i sapori locali o fare trekking e pedalate tra le vigne. E anche i più pigri possono dormire sonni tranquilli grazie ai bus tour a 5 euro con tanto di guida turistica che racconta il territorio.

Bologna e Oltrepò

Ha un’impostazione molto più giocosa la festa della vendemmia nel parco di Fico, a Bologna, segnata in calendario per il 24 di settembre. Quiz a premio sul tema vino e viticoltura, serate danzanti con orchestre locali e cene tra le vigne sono tra le attività di punta di questa rassegna.

Il 26 di settembre, invece, si aprono in Oltrepò le celebrazioni dedicate al Pinot Nero, ovvero il suo prodotto più pregiato. Merita una visita l’antica Tenuta Pezzaghera a Casteggio, elegante dimora settecentesca circondata dai vigneti.

Dove andare tra settembre e ottobre per fare degustazioni di vino in posti nuovi

Una location invece totalmente inaspettata rispetto alla pratica enogastronomica è Milano, dove, oltre alla fashion e alla design week trova posto la Wine Week. La settimana milanese del vino prenderà vita tra l’8 e il 16 ottobre, offrendo al suo pubblico una miriade di eventi ed esperienze. Un evento costruito su misura per un pubblico più giovane, portato ad avvicinarsi alla cultura del vino partendo dall’universo simbolico di moda e design.

È invece più rivolto a intenditori e professionisti il Wine Festival di Roma, con oltre 150 etichette e 100 vecchie annate. Un modo diverso di vivere la capitale, rispetto ai tradizionali tour alla scoperta delle sue bellezze artistiche e culturali.

Lettura consigliata

Secondo gli esperti questo vino poco conosciuto è tra i migliori che tutti dovremmo provare nel 2022

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te