È incredibile cosa potrebbe succedere se dopo cena mangiassimo le ciliegie per aiutare a risolvere un problema comune in primavera

Nel mese di maggio torna finalmente la stagione di un frutto dolce e amatissimo: parliamo, ovviamente, delle ciliegie. Si sa che una ciliegia tira l’altra, ma è meno noto che una scorpacciata di questi frutti potrebbe avere un effetto benefico per la salute. Vediamo quale.

I benefici delle ciliegie

La stagione delle ciliegie inizia a maggio e finisce verso luglio: ci sono dunque solo un paio di mesi per approfittare dei benefici che questi frutti regalerebbero. Come riportano gli esperti, le ciliegie sono ricche di sostanze dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, che potrebbero essere utili per abbassare il rischio di malattie cardiache, contrastare i radicali liberi e combattere il dolore cronico. Inoltre, le ciliegie sono un’ottima fonte di vitamine (vitamina C, vitamina A e vitamine del gruppo B), sali minerali (potassio, calcio, magnesio, fosforo, etc.) e folati. Infine, non tutti sanno che le ciliegie contengono anche una sostanza che potrebbe aiutare a risolvere un problema molto comune, soprattutto in primavera. Vediamo quale.

È incredibile cosa potrebbe succedere se dopo cena mangiassimo le ciliegie per aiutare a risolvere un problema comune in primavera

In primavera capita a molti di avere più difficoltà del solito ad addormentarsi. È normale: con le giornate che si allungano, soffrire di insonnia diventa più comune. Ci sono poi altri fattori da considerare, per esempio lo stress. Se il disturbo è persistente conviene parlarne col medico, che può aiutarci a identificare il motivo e trovare la soluzione. Ma, allo stesso tempo, si possono provare anche i rimedi a cui ricorrevano le nostre nonne. Fra tutte le soluzioni naturali spicca la camomilla, famosa per la sua capacità di conciliare il sonno. Molti la usano per preparare una tisana, ma esistono anche metodi diversi per sfruttarne le proprietà rilassanti. Pur essendo la più nota, la camomilla non è l’unica pianta che aiuterebbe a dormire meglio.

Ultimamente sta spopolando anche una bevanda a base di spezie che peraltro avrebbe benefici interessanti per la salute del cervello. Infine, c’è chi ricorre alla melatonina, comprandola in farmacia. Ma non tutti sanno che questa sostanza si trova anche nelle ciliegie. Dunque, è incredibile cosa potrebbe succedere se prima di andare a dormire facessimo uno spuntino a base di ciliegie: la melatonina presente nei frutti potrebbe avere un effetto lenitivo sul nostro sistema nervoso. Questo effetto ci aiuterebbe a combattere l’insonnia primaverile, ma anche il mal di testa. Certo, sono necessari ulteriori studi scientifici prima di confermare le proprietà delle ciliegie contro i problemi del sonno. Ma, nel frattempo, certamente non fa male mangiare le ciliegie dopo cena.

Lettura consigliata

Macché panna o gelato, possiamo condire le fragole con una raffinata salsina light sfruttando questo avanzo e senza aggiungere zucchero

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te