Contro gli zuccheri nel sangue e le placche nelle arterie ecco un piatto colmo di vitamina D e K

Valori come glicemia alta e colesterolo cattivo sono quelli che più affliggono la maggior parte di noi ogniqualvolta eseguono gli esami del sangue. Ma la natura è molto generosa offrendoci numerosi prodotti che grazie ai loro nutrienti aiutano a contrastare numerose patologie e disturbi come la glicemia e il colesterolo alti. Questi due valori sono importantissimi, perché se alterati potrebbero essere la causa di malattie cardiovascolari. A tal proposito, con diabete e colesterolo alto tra 40 e 50 anni questo esame preventivo allunga la vita.

Ma oltre ai controlli e agli esami specifici, per tenere a bada questi valori tanto temuti bisogna cominciare dalla tavola. Infatti, contro gli zuccheri nel sangue e le placche nelle arterie ecco un piatto colmo di vitamina D e K a base di quinoa, funghi e cavolfiore.

Tre ingredienti eccezionali per il nostro benessere

La quinoa nonostante non appartenga alla famiglia delle graminacee, si considera come un cereale per le importanti proprietà nutrizionali. Inoltre può essere tranquillamente mangiata da chi è celiaco essendo priva di glutine. È ricca di fibre e facilita il buon funzionamento dell’intestino. Ma una delle caratteristiche più importante è che aiuta a regolare l’assorbimento di zuccheri e colesterolo nel sangue, aiutando a contrastare l’ipoglicemia e il colesterolo cattivo.

Anche il cavolfiore, tipico ortaggio autunnale è molto importante per la salute dell’intestino e per contrastare colesterolo e zuccheri nel sangue. È ricco di vitamina C, ottimo quindi per rinforzare le nostre difese immunitarie e di vitamina K, coinvolta nei processi di coagulazione. Il suo consumo aiuta a proteggere la salute del cuore e del sistema osseo. Infatti, aiuteremo l’intestino pigro e la salute del cuore con questo ortaggio ricco di potassio. Con i funghi inoltre potremmo fare un pieno di vitamina D di cui si può facilmente essere carenti durante i mesi più freddi.

Contro gli zuccheri nel sangue e le placche nelle arterie ecco un piatto colmo di vitamina D e K

Per la preparazione del nostro piatto occorreranno:

  • 250 gr di quinoa;
  • 200 gr di funghi;
  • 150 gr di cavolfiore;
  • 1 scalogno tritato;
  • olio evo;
  • curcuma;
  • sale e pepe q.b.

Per prima cosa laviamo i funghi e il cavolfiore e li tagliamo. Riduciamo il cavolfiore in piccoli pezzi. In un’ampia padella, scaldiamo un filo d’olio e lasciamo dorare lo scalogno tagliato. Uniamo poi le verdure, aggiungiamo il sale e il pepe e un po’ di acqua e lasciamo cuocere.

Laviamo sotto abbondante acqua corrente la quinoa e la mettiamo a cuocere in acqua bollente e un cucchiaino di curcuma. La lasciamo cuocere per una quindicina di minuti, la scoliamo e la facciamo riposare per qualche minuto. Successivamente la uniamo alle verdure, aggiungiamo un filo d’olio e amalgamiamo il tutto. A questo punto non ci resta che gustarla.

Inoltre per andare in bagno e aiutare il transito intestinale ecco quest’ortaggio autunnale in un piatto gustoso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te