Come sostituire il caffè del mattino con una bevanda più energetica e sana

Per molte persone il risveglio del mattino è il momento più traumatico della giornata. Soprattutto con i primi freddi, lasciare lenzuola e piumoni può essere un piccolo trauma quotidiano. Anche se il mattino ha l’oro in bocca, come recita un celebre proverbio, è indubbio che il risveglio sia comunque un momento non sempre gradito. Per questo, una delle prime cose che molti fanno abitualmente è prepararsi un caffè, per aiutare la ripresa dopo la notte.

La bevanda simbolo della colazione in gran parte del mondo, però, oltre a stimolare il risveglio può portare anche a un aumento del nervosismo. Di conseguenza, è vero che facilita il rimettersi in movimento delle nostre cellule cerebrali, ma è vero anche che non ha solo effetti benefici. Anzi, in alcuni casi, il caffè mattutino stimola in maniera errata il sistema nervoso, ottenendo l’effetto opposto. Il cortisolo, l’ormone che tende a comparire quando siamo più stressati, associato all’effetto della caffeina, può produrre irritabilità e ansia.

Come sostituire il caffè del mattino con una bevanda più energetica e sana

Per queste ragioni, il rito del caffè mattutino non avrebbe su tutti gli organismi lo stesso risvolto. Viene da chiedersi cosa possa sostituire questa bevanda, mantenendo, però, gli effetti benefici ed energizzanti. Una pianta molto comune nelle nostre case e nei nostri giardini può fare al caso nostro. È il rosmarino, l’insospettabile fonte di energia che può sostituire il caffè mattutino.

In pochi lo sanno, ma la famosa erba aromatica, che si utilizza molto in cucina per dare sapore alle pietanze, è ricca di sostanze benefiche. È un energizzante naturale e, al contrario del caffè, non ha effetti negativi sul nostro sistema nervoso. Al mattino, dunque, come sostituire il caffè del mattino con una bevanda più energetica e sana se non con un infuso di rosmarino. Mettere a bollire l’acqua sul fuoco e poi immergervi gli aghetti staccati da un suo rametto. Lasciare in infusione per qualche minuto, aggiungere un cucchiaino di miele e voilà, il gioco è fatto.

Un profumo che non fa invidia al caffè, un sapore molto intenso, un effetto molto più benefico. E si può cominciare la giornata con una marcia in più. Questo non vuol dire che poi, verso metà mattina, non si possa comunque bere un caffè, ma, al risveglio, è consigliato il rosmarino. Anche perché, come pianta terapeutica, questa erba aromatica ha numerose proprietà che possono aiutare il nostro organismo a mantenersi sano. Comunque, si raccomanda di fare attenzione e l’ideale sarebbe rivolgersi sempre al medico di fiducia anche per queste piccole cose.

Approfondimento

Ecco come conservare il rosmarino durante l’inverno con 1 semplice trucchetto a costo zero

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te