Attenzione a unghie che si rompono spesso e debolezza muscolare perché potrebbero essere il segnale di carenza di questo minerale

Vitamine e minerali sono il carburante del nostro corpo. Questo perché contribuiscono al buon funzionamento di moltissimi processi e proteggono l’organismo dalle malattie e dall’invecchiamento precoce. Per fare il pieno di queste sostanze fondamentali abbiamo due strade: gli integratori e l’alimentazione. Ma qualunque sia la strada che scegliamo, dobbiamo sempre trovare il giusto equilibrio. Sia la carenza che l’eccesso di nutrienti potrebbero rivelarsi molto pericolosi. Quindi attenzione a unghie che si rompono spesso e debolezza muscolare perché potrebbero essere il segnale di carenza di questo minerale. Se riconosciamo questi sintomi rivolgiamoci subito al medico ed evitiamo il fai da te. Sarà lui a dirci come reintegrarlo nel modo giusto.

A cosa serve il selenio

Il minerale di cui parleremo oggi è il selenio, una sostanza fondamentale per moltissime funzioni. Il selenio è coinvolto nel funzionamento degli antiossidanti ed è responsabile di tantissimi processi. Tra i più importanti ci sono la produzione degli ormoni della tiroide e la protezione da varie infezioni.

Il nostro corpo ha bisogno di quantità minime di selenio, ma questo minerale non deve mai mancare. Il fabbisogno quotidiano di selenio cambia con l’età e per gli adulti è di circa 55 microgrammi al giorno.

Attenzione a unghie che si rompono spesso e debolezza muscolare perché potrebbero essere il segnale di carenza di questo minerale

Abbiamo capito l’importanza del selenio e fra poco vedremo in quali alimenti trovarlo. Ma è il momento di analizzare i segnali di un’eventuale carenza. Uno dei sintomi tipici di mancanza di selenio sono le unghie fragili. Se notiamo che si rompono spesso, nonostante le nostre cure, dobbiamo rivolgerci a un medico. Un altro segnale da non sottovalutare è la debolezza. Soprattutto a livello di muscoli e articolazioni.

Bassi livelli di selenio, infine, potrebbero influire sulle nostre difese immunitarie, rendendo il corpo più esposto alle infezioni.

Dove trovare il selenio e gli alimenti che ne contengono di più

Per nostra fortuna il selenio è un minerale presente in moltissimi cibi decisamente comuni sulle nostre tavole. Il polpo, ad esempio, è uno degli alimenti più ricchi di selenio. Basti pensare che una porzione da 100 grammi potrebbe coprire quasi tutto il fabbisogno giornaliero.

In linea di massima sono le varie tipologie di carne rossa, i latticini e alcuni cereali a contenere la più alta concentrazione di selenio.

Se siamo vegetariani o vegani niente paura. Possiamo trovare ottime quantità di questo minerale anche in semi, come quelli girasole e di senape e negli asparagi.

Approfondimento

Nausea, depressione, crampi e stanchezza potrebbero essere il primo segnale di carenza di questa preziosa vitamina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te