Un’alternativa proteica e gustosissima alla solita insalata di riso, perfetta per i vegetariani, con questo cereale che ha uno squisito retrogusto di nocciola

L’insalata di riso, criticata da alcuni degli chef più blasonati perché giudicata “insipida”, in realtà, è un must assoluto dell’estate. Una pietanza ricca di varianti possibili, a seconda dei gusti, che riporta direttamente all’infanzia. Molti ricordano le gite in spiaggia di quando erano bambini.

Si caricava l’utilitaria di ogni comfort, dal tavolo pieghevole, alle sdraio, all’ombrellone e naturalmente il frigo bar con un’enorme terrina colma di insalata di riso. E via, verso la spiaggia.

Le infinite declinazioni dell’insalata di riso però, non riguardano solo che molti ingredienti siano sostituibili in base ai gusti. Lo stesso riso può essere soppiantato da cereali più nutrienti, gustosi, particolari, creando una ricetta perfetta anche per le esigenze dei vegetariani.

Perché dunque non sperimentare un’alternativa proteica e gustosissima alla solita insalata di riso, utilizzando il grano Khorasan. Diventato famoso con il nome di un marchio registrato, che ha fatto dimenticare quello originario, è un prodotto reperibile anche nei normali supermercati.

Si tratta di una varietà botanica antica, che ha subito pochissime selezioni. L’iniziale marketing per la commercializzazione di questo squisito cereale millantava le sue origini nelle coltivazioni tipiche dell’antico Egitto. Questo purtroppo è stato smentito più volte, infatti la sua origine accertata è americana. Ciò non toglie che si tratta di un grano più integro nella sua struttura rispetto ad altri più comuni. A differenza di quello bianco, trattato per essere più resistente e produttivo, il Khorasan mantiene intatte un maggior numero di sostanze nutritive.

Un’alternativa proteica e gustosissima alla solita insalata di riso, perfetta per i vegetariani, con questo cereale che ha uno squisito retrogusto di nocciola

Il Khorasan contiene più vitamine e sali minerali rispetto al riso e può vantare un’azione contro i segni dell’età. Il selenio e la vitamina E in esso contenuti prevengono l’invecchiamento cellulare. Infine, anche il suo apporto proteico è più alto rispetto a quello del riso e ammonta 14,7 g di proteine per 100 g di prodotto.

Il Khorasan va fatto bollire normalmente, come il riso. Attenzione alle tempistiche descritte sulla confezione. Per quattro persone sono sufficienti 350 g di Khorasan, un limone, tre zucchine, abbondante ricotta affumicata, pomodorini freschi, mais, qualche foglia di basilico e di menta.

Le zucchine saranno tagliate in fettine sottili nel senso della lunghezza, quindi scolate e poi unte con poco olio EVO. In seguito, vanno messe a cuocere in una padella dotata di grill. Dopo essersi procurati una terrina, si tagliano le zucchine grigliate. Si uniscono il mais, i pomodorini a tocchetti e abbondante ricotta affumicata, grattata a scaglie. In seguito si aggiunge il Khorasan cotto e fatto raffreddare. Non tarderà a sprigionare il suo aroma e gusto dal piacevole retrogusto di nocciola. Si condisce con le foglie di basilico e menta tritate, olio EVO e limone a piacere

Nella sua semplicità è un piatto dal gusto veramente speciale, da provare.

Lettura consigliata

3 ricette a base di fiori per un’indimenticabile cena a lume di candela, squisita e di gran classe

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te