Una gustosa e semplice ricetta di pasta alla mediterranea facile da preparare, con soli 5 ingredienti

L’insalata di pasta mediterranea porta in tavola un’atmosfera estiva e vacanziera ed è particolarmente veloce e facile da preparare. Inoltre è in grado di farci sentire sazi per molte ore.

La possiamo preparare in modo semplice e veloce con gli avanzi di pasta del giorno prima o con della pasta appena cotta.

Di solito la pasta cotta può essere conservata in frigorifero per circa tre giorni. Per l’insalata di pasta mediterranea, però, è meglio utilizzare solo pasta fresca o pasta cotta al massimo il giorno prima, per evitare che si siano formati dei germi. Scendiamo nei dettagli.

Una gustosa e semplice ricetta di pasta alla mediterranea facile da preparare, con soli 5 ingredienti

Acquistiamo possibilmente pomodori e rucola a chilometro zero; in questo modo aiuteremo l’economia locale e risparmieremo.

Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 350 grammi di pasta (fusilli, farfalle o penne rigate);
  • 3 cucchiaini di sale per l’acqua di cottura;
  • 300 grammi di pomodori datterini;
  • 100 grammi di rucola;
  • 3 cucchiai di aceto balsamico;
  • 3 cucchiai di pesto alla genovese.

Il procedimento di questa gustosa pasta

Portare a bollore l’acqua per la cottura e aggiungere il sale.  Nel frattempo lavare i pomodorini e la rucola; successivamente tagliare a metà i datterini, unire l’aceto balsamico e il pesto in un’ampia insalatiera.

Cuocere la pasta al dente e scolarla. Versare subito un po’ d’acqua fredda sulla pasta per farla raffreddare.

Nell’insalatiera aggiungere la pasta, una volta cotta, i datteri tagliati a pezzetti e le foglie di rucola e amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Condire l’insalata con un pizzico di sale e un filo d’olio a crudo e servire.

I datterini possono essere sostituiti anche da pomodorini pachini o ciliegini.

Ultimi utili consigli

Per ottenere una gustosa e semplice ricetta di pasta alla mediterranea, mescolare 1 cucchiaio di olio d’oliva nella pasta appena scolata, se non si intende utilizzarla subito.

Ciò impedirà alla pasta di attaccarsi. Questo è particolarmente importante se ci sono degli avanzi del giorno prima.

Se abbiamo dimenticato di aggiungere l’olio e la pasta si sta già attaccando, possiamo seguire il seguente trucco: rimettiamo la pasta in un grande scolapasta e versiamoci sopra dell’acqua fredda. Questo laverà via l’amido appiccicoso e si separeranno facilmente.

L’acqua per la pasta possiamo non gettarla via perché è ottima per innaffiare le proprie piante, come addensante per preparare delle ottime salse, per dare una maggiore lucentezza ai capelli e per mettere a bagno i legumi. Ciò riduce il tempo di cottura e, a sua volta, consente di risparmiare energia.

L’acqua di cottura può essere aggiunta a qualsiasi piatto di minestra o stufato. Basta sostituire parte dell’acqua di rubinetto o del brodo vegetale con l’acqua della pasta.

L’amido addenserà un po’ la zuppa e le donerà una particolare nota aromatica.

Lettura consigliata

Le ricette estive dovrebbero essere facili da digerire e veloci da preparare, vediamo alcune ispirazioni e consigli

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te