Sembra incredibile ma queste deliziose graffe si sciolgono in bocca grazie a questa preparazione

Le graffe sono uno dei dolci più buoni al mondo che ogni uno di noi può concedersi a piccole dosi senza sentirsi in colpa. Infatti sono un semplice impasto di farina, patate e uova, lievitato con pochissimo burro e zucchero. Insomma un ottimo compromesso che in un dolce è difficile da trovare.

Nella versione classica napoletana, l’impasto è soffice, vaporoso e durante la cottura conserva ancora tutte le caratteristiche che lo rendono una vera e propria goduria. Infatti sembra incredibile, ma grazie alla preparazione dell’impasto, che è molto semplice, il risultato saranno deliziose graffe che si sciolgono in bocca.

Una vera e propria tentazione a cui è facile cedere, grazie ad una preparazione semplice per un risultato soddisfacente.

Ingredienti

  • 450 g farina
  • 200 g patate
  • 100 ml di latte
  • 40 g burro
  • 30 g zucchero
  • 2 uova
  • 6 g lievito di birra fresco
  • buccia di limone
  • olio di semi di arachide o girasole per la cottura

Sembra incredibile ma queste deliziose graffe si sciolgono in bocca grazie a questa preparazione

Procedimento

Iniziare la preparazione prendendo le patate con tutta la buccia e farle cuocere in acqua fino a quando non saranno perfettamente cotte. Si potrà verificare con una forchetta, infatti quando questa riuscirà a infilzare la patata, questa sarà cotta.

Nel frattempo prendere il burro, farlo sciogliere e metterlo da parte. Prendere le patate oramai cotte, scolate e intiepidite e schiacciarle con lo schiacciapatate e riporle in un recipiente grande per poter impastare facilmente. Successivamente aggiungere il burro che potrà essere ben amalgamato grazie anche al calore delle patate.

Aggiungere il latte riscaldato con il pezzettino di lievito che dovrà sciogliersi all’interno, lo zucchero e la buccia di limone grattugiata. Adesso fare un solco al centro degli ingredienti e versare le uova che dovranno essere leggermente montate con una forchetta.

Pian piano, aggiungere la farina ed amalgamare l’impasto sempre con l’aiuto della forchetta fino a quando non sarà più possibile e si potrà impastare con le mani.

Impastare per circa 10 minuti fino a quando l’impasto non sarà ben amalgamato, liscio e che si tacca dalle pareti del recipiente o del tavolo da lavoro. Coprire con un canovaccio e lasciar riposare l’impasto per circa 3 ore in un luogo al caldo come il forno acceso solo con la luce.

Successivamente prendere l’impasto, lavorarlo con le mani ad uno spessore di circa 1 cm, fare la classica forma della graffa e lasciar crescere per circa 1 ora minuti sempre coperte da un canovaccio.

Non appena il loro volume raddoppierà, cuocerle in olio bollente, scolate su carta assorbente e passarle velocemente in zucchero e cannella in modo che si attacchi facilmente alla graffa.

Approfondimento

Come stupire tutti con una frittura napoletana ad hoc

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te