Sembra incredibile ma quest’attività potrebbe rigenerare cervello e memoria lo dice la scienza

L’invecchiamento è la tappa di un processo biologico cui ognuno di noi con il trascorrere degli anni è destinato. A risentire del ticchettio del tempo oltre al nostro fisico, è sicuramente anche la nostra mente. Il nostro cervello è, infatti, sottoposto ai cambiamenti delle funzioni cognitive, emotive e comportamentali. Con l’avanzare dell’età possono manifestarsi piccole dimenticanze, originate da un lieve decadimento cognitivo. Numerosi fattori esterni, legati a stile di vita e ad esperienze di vita, possono accelerare o rallentarne la progressione. Addirittura, si potrebbe donare lunga vita al cervello con queste abitudini che fanno rimanere giovani a lungo.

Infatti, sembra incredibile ma quest’attività potrebbe rigenerare cervello e memoria lo dice la scienza. Infatti, il cervello è in grado di rigenerarsi anche in età avanzata svolgendo attività fisica. In particolare è un toccasana non solo per l’anima ma anche per la nostra mente la camminata a passo veloce. Pertanto dopo i 60 per avere una vita longeva e felice oltre ai controlli è fondamentale svolgere un’attività aerobica, come il ballo o la camminata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Lo studio

Secondo uno studio, riportato dal magazine della Fondazione di Umberto Veronesi, l’attività fisica può influire positivamente sulla neurogenesi della “materia bianca” del cervello. Quest’ultima è l’insieme dai fasci di fibre nervose che uniscono l’encefalo e il midollo spinale. È una delle due principali componenti tissutali del sistema nervoso. La sua perdita è associata al declino cognitivo tipico dell’invecchiamento.

Lo studio ha visto come protagonisti circa 250 anziani sedentari, senza particolari patologie. Costoro sono stati divisi in gruppi. In particolare, un gruppo ha iniziato a camminare, a passo svelto, per circa 40 minuti, 3 volte a settimana. Un altro gruppo ha seguito un programma di stretching e allenamento per equilibrio, 3 volte a settimana. Infine, un terzo gruppo ha intrapreso un corso di ballo per 3 volte a settimana.

Pertanto, dopo 6 mesi, sono state analizzate le loro capacità cognitive e caratteristiche cerebrali, mediante un test di memoria e una risonanza magnetica.

Sembra incredibile ma quest’attività potrebbe rigenerare cervello e memoria lo dice la scienza

Dai risultati è emerso che gli anziani che hanno seguito il programma della camminata a passo svelto e il corso di ballo hanno migliorato le loro capacità aerobiche. Ma non solo, la materia bianca è risultata rinnovata. Inoltre, nel gruppo dei camminatori si è riscontrato, mediante il test di memoria, un significativo miglioramento delle facoltà cognitive. Va da sé, pertanto, che oltre a seguire un regime alimentare sano, sia fondamentale svolgere un’attività fisica per avere un cervello sempre giovane e attivo.

Approfondimento

Ecco che cavolo mangiare per rafforzare il sistema immunitario a 60 anni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te