Se abbiamo pelle secca, prurito e soffriamo di forfora potremmo avere una carenza di questa vitamina importante anche per i denti

La pelle secca e pruriginosa è uno dei disturbi che ci affliggono più comunemente a tutte le età. Si presenta soprattutto in alcune zone del corpo, come le braccia, i gomiti e soprattutto le gambe. Le cause possono essere molteplici. Tra queste figurano in primo piano l’abitudine di farsi la doccia con acqua troppo calda, o troppo spesso. Anche l’uso di saponi e detergenti troppo aggressivi può portare allo sviluppo di pelle secca e squamosa.

Quando questo disturbo compare sul cuoio capelluto, si parla di forfora. La forfora è un problema imbarazzante per moltissimi italiani e spesso l’uso di shampoo antiforfora appositi può soltanto limitare i danni ma non risolvere completamente il problema. Ma in realtà, tra le cause di pelle secca e di forfora potrebbe anche esserci una cattiva alimentazione. Molti italiani sono anche più soggetti allo sviluppo di carie e di problemi ai denti. Questi disturbi potrebbero essere collegati e dovuti a una carenza nella dieta.

La vitamina A è fondamentale per la salute di pelle, capelli e denti

Ma di quale vitamina stiamo parlando? Si tratta della vitamina A, che comprende il retinolo e i retinoidi. È una vitamina liposolubile che dobbiamo assumere con la dieta. Le funzioni della vitamina A nel nostro organismo sono moltissime. Sarebbe infatti essenziale per una corretta visione, ma anche per lo sviluppo delle ossa e per mantenere attiva la risposta immunitaria del nostro organismo.

Se abbiamo pelle secca, prurito e soffriamo di forfora potremmo avere una carenza di questa vitamina importante anche per i denti

Tra i molti compiti della vitamina A nel nostro corpo c’è anche quello di mantenere la nostra pelle, i capelli e i denti in buona salute. In particolare, la vitamina A è essenziale per la crescita dei denti e per il mantenimento di uno smalto sano. Una carenza di vitamina A potrebbe portare a uno squilibrio nelle ghiandole sebacee della nostra pelle.

Questo squilibrio si traduce in problemi di idratazione, che possono appunto portare alla formazione della forfora, alla pelle secca e squamosa e a problemi ai denti. Ma la vitamina A ha anche un’altra funzione essenziale: avrebbe infatti effetti protettivi sul nostro organismo rispetto allo sviluppo dei tumori. E inoltre ci aiuterebbe a prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari. Per questo, è importante assicurarsi di assumerne le corrette quantità nella dieta. Ma come possiamo integrare adeguatamente la vitamina A nella dieta?

Viene distrutta durante la cottura

Se abbiamo pelle secca, prurito e disturbi della pelle, potrebbe essere dovuto a una carenza di vitamina A. Questa vitamina è presente in molti alimenti, soprattutto animali, mentre i carotenoidi, suoi precursori, si trovano in alimenti vegetali. Molti non sanno, però, che la vitamina A si degrada con il calore, e quindi va distrutta se i cibi vengono sottoposti a cottura. Meglio quindi consumare crudi i cibi ricchi di carotenoidi. Tra questi figurano in primo piano la frutta e la verdura di colore rosso o arancione, come arance, zucche, carote, melone, anguria e pomodori.

Approfondimento

Attenzione, una delle carenze più comuni in Italia non è il ferro o la B12 ma questa vitamina che aiuta ossa e sistema immunitario

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te