Questo borgo magico ai piedi del Gran Sasso è perfetto per vivere un’esperienza unica tra paesaggi innevati e prodotti tipici spendendo pochi euro

Vogliamo vivere un’esperienza unica come se fossimo nel regno di Narnia? Non è necessario andare fuori Italia, nel nostro Bel Paese ci sono dei posti straordinari che posseggono una magia unica. Soprattutto nelle zone di montagna del centro, quindi tra Abruzzo, Lazio e Molise, ci sono ancora dei luoghi che hanno mantenuto il loro aspetto originario. Piccoli borghi arroccati che non hanno subito l’intervento troppo invasivo dell’uomo e che ci regalano ancora delle atmosfere uniche.

In particolare, questo borgo magico ai piedi del Gran Sasso è perfetto per vivere un’esperienza unica tra paesaggi innevati e prodotti tipici spendendo pochi euro.

Tra boschi innevati, pendii rocciosi e caldi piatti tipici questo posto è l’ideale per gli amanti della montagna

Stiamo parlando di Pietracamela, il paese che appare dopo l’ultimo tornante che sale verso il massiccio del Gran Sasso. Questo piccolo comune di soli 245 abitanti in provincia di Teramo è incredibilmente suggestivo. Tra le cime innevate, le sue case illuminate lo rendono degno di una cartolina. Tra boschi di pini e faggi, neve, pietra, gelidi corsi d’acqua e camini accesi, l’aria è inondata dal profumo di fresco e di fumo.

Sorge sulle sponde del fiume Rio Arno, sulle falde nord del Gran Sasso che si vede, infatti, imponente alle sue spalle.

I paesaggi sono mozzafiato perché il pendio scosceso della montagna è interamente coperto da una vegetazione folta e rigogliosa di faggio dell’Aschiero. Le case sono caratterizzate da ciottoli e pietre unite, e risalgono al XV e il XVI secolo. Racchiudono peculiarità e caratteristiche del tempo e tipiche di un paesino di montagna.

Sono tanti gli stemmi e le epigrafi su architravi in legno, facciate di case, balconi.

Per gli sciatori e gli amanti della montagna questo piccolo nucleo, immerso nella Riserva naturale del Corno Grande di Pietracamela, è l’ideale per una sciata o per una bella ciaspolata tra i boschi. Inoltre quest’area è stata destinata ad un programma di ripopolamento del camoscio. Se ne possono quindi vedere anche degli esemplari, insieme a cervi, volpi e altri animali che sono liberi nella natura incontaminata. Perfetto per perdersi nei boschi e nei sottoboschi, in totale pace e armonia con l’ambiente.

Questo borgo magico ai piedi del Gran Sasso è perfetto per vivere un’esperienza unica tra paesaggi innevati e prodotti tipici spendendo pochi euro

Il borgo in mattoni, pieno di piccole vie strette e salite, merita una visita, così come la Chiesa di San Leucio e San Giovanni Battista con l’epigrafe in caratteri gotici sulla chiave dell’arco. Bellissima anche la Casa de Li Signuritte, dimora civile storica del XIV-XV secolo. Vanno viste anche le vecchie strutture rimaste intatte, come il lavatoio pubblico e il mulino comunale, che conservano ancora i tratti della storia e della tradizione. Tra i prodotti tipici dobbiamo sicuramente assaggiare i maccheroni di Pietracamela, serviti con delle polpettine e i sorcetti ovvero maccheroncini conditi con il pecorino. Molto gustosi e gettonatissimi anche i timballi, lo spezzatino di capra e l’agnello alla brace.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te