Questi 5 cibi sono ricchissimi di vitamina K e salveranno ossa e arterie

Il nostro corpo ha bisogno di acquisire ogni giorno una giusta quantità di vari tipi di  sostanze. Per farlo funzionare bene pertanto dobbiamo garantirgli il corretto apporto di proteine, vitamine e minerali come magnesio e potassio.

Tra le vitamine in particolar modo spiccano quelle del gruppo K, sostanze fondamentali per la coagulazione del sangue e per la salvaguardia di ossa e arterie. Per questo motivo oggi noi di ProiezionidiBorsa presenteremo alcuni alimenti molto comuni che ne contengono moltissime. Questi 5 cibi sono ricchissimi di Vitamina K e salveranno ossa e arterie.

Salvia, basilico e timo sono dei veri e propri concentrati di vitamina K

Il fabbisogno giornaliero di vitamina K cambia a seconda del genere e dell’età. Più siamo avanti negli anni e più aumenta la quantità che dobbiamo assumerne. In linea di massima un uomo adulto necessita di 80 microgrammi ogni 24 ore. Una donna circa 60 – 65.

Possiamo trovare la più alta concentrazione di vitamina K negli ortaggi a foglia verde e in moltissimi condimenti che usiamo ogni giorno in cucina. Secondo la tabella dei valori  nutrizionali in cima alla classifica ci sono salvia, basilico e timo. In 100 grammi di questi prodotti possiamo trovare 1.714,5 microgrammi di Vitamina K.

Se vogliamo possiamo introdurre anche il basilico nella dieta e fare il pieno di Vitamina K. Potremmo provare, per esempio,  queste gustosissime palline.

Questi 5 cibi sono ricchissimi di Vitamina K e salveranno ossa e arterie: prezzemolo e cavolo

A completare la top 5 dei cibi più ricchi di Vitamina K troviamo il prezzemolo e il cavolo. Con il prezzemolo condiamo spesso i pomodori, le insalate e i gamberi. Possiamo continuare tranquillamente a farlo. Infatti 100 grammi di prezzemolo contengono 1.640 microgrammi di Vitamina K.

Il cavolo è uno degli alimenti più apprezzati nella cucina povera italiana. E dopo aver letto questo articolo lo sarà ancora di più. In un etto di cavolo  infatti possiamo trovare circa 882 microgrammi di Vitamina K. Una quantità incredibile quindi e che non cambia se lo mangiamo cotto, bollito, o con e senza sale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te