Impossibile resistere a questi spiedini di gamberi e zucchine pronti in 20 minuti

Tra gli abbinamenti che possiamo fare in cucina ce n’è uno particolarmente gustoso, soprattutto in estate: quello tra gamberi e zucchine. Qualche giorno fa abbiamo parlato dei modi più fantasiosi per cucinare questi ortaggi trasformandoli in polpette o in dolci. Oggi ci concentreremo invece su come realizzare un antipasto incredibilmente sfizioso proprio a base di zucchine. E sarà impossibile resistere a questi spiedini di gamberi e zucchine pronti in 20 minuti.

Gli ingredienti per gli spiedini

Per preparare 4 porzioni di spiedini ci serviranno:

a) gamberi grandi o gamberoni;

b) 2 zucchine;

c) aglio;

d) pangrattato;

e) olio d’oliva;

f) pepe e sale;

g) prezzemolo.

Impossibile resistere a questi spiedini di gamberi e zucchine pronti in 20 minuti

Iniziamo la ricetta dei nostri spiedini con la pulizia dei gamberi. Togliamo il guscio, lasciamo la coda e laviamo sotto acqua corrente per rimuovere sabbia e eventuale sporcizia.

Nel frattempo lavoriamo le zucchine. Le dovremo lavare, privare delle estremità e tagliare a fette più sottili possibile. É il momento di passare alla salsa. In una ciotola mettiamo l’aglio e il prezzemolo tritato. Mischiamo e aggiungiamo via via pangrattato, pepe e olio regolando di sale. Quando il composto è diventato omogeneo mettiamolo a riposare per qualche minuto.

Possiamo procedere con la composizione degli spiedini. Prendiamo il bastoncino e avvolgiamo una fetta di zucchina su ogni gambero. Ricopriamo il bastoncino per tutta la lunghezza e il gioco è fatto.

Non appena abbiamo completato l’operazione accendiamo il forno a 180 gradi. Disponiamo sulla teglia della carta forno e appoggiamo tutti gli spiedini dopo averli passati nella salsa a base di pangrattato.

20 minuti di cottura e siamo pronti per servire gli spiedini ben caldi. Per impreziosire il piatto possiamo aggiungere le foglie di prezzemolo rimaste e spruzzare con il limone.

Per esaltare al meglio l’abbinamento tra gamberi e zucchine lo chef consiglia un vino bianco fermo dal sapore deciso. Se invece preferiamo le classiche bollicine possiamo optare per un Valdobbiadene Extra Brut.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te