Pulire gli infissi, togliere la polvere e avere finestre brillanti in 5 minuti

Per mantenere gli infissi in condizioni ottimali e più a lungo possibile, una pulizia periodica è fondamentale. Oggigiorno, queste strutture possono essere realizzate con molteplici tipologie di materiali differenti. Il legno, ad esempio, è tra le scelte più tradizionali. Il PVC, invece, è una delle maggiori richieste degli ultimi anni. Gli infissi in PVC, infatti, si presentano funzionali e abbastanza economici. L’alluminio, resistente e leggero, è un altro materiale molto amato per gli infissi di casa. Con il passare del tempo, si sono diffusi anche gli infissi creati con un mix di materiali differenti. Un esempio di telaio misto è il legno per l’interno e il PVC per l’esterno. La manutenzione degli infissi richiede tempo e olio di gomito. Per questo motivo pulire gli infissi, eliminare velocemente tutta la polvere e rendere i vetri delle finestre splendenti in poche mosse è il sogno di tante persone.

Prima della pulizia, cerchiamo di capire quali colori e quale stile scegliere per gli infissi di casa

La scelta degli infissi andrà di pari passo con quella dello stile della casa.

  • Per uno stile classico, gli infissi in PVC dall’effetto legno sono ideali. I colori più gettonati sono l’avorio, oppure toni più caldi come il noce o il rovere.
  • Lo stile minimal, invece, predilige il grigio, il bianco o il beige chiaro.
  • Chi ha ambienti con mattoni a vista o pavimenti in cemento (stile industriale), dovrebbe optare per strutture con toni scuri. Il grigio, il nero e il marrone sono i colori più indicati.
  • Lo stile romantico dello shabby chic si sposa alla perfezione con tutte le sfumature del bianco e del crema.
  • Per ambienti dal design moderno, meglio scegliere colori freddi come il grigio metallo o il bianco.

Una volta scelti i materiali e i colori, ecco come pulire gli infissi, togliere la polvere e avere finestre brillanti in 5 minuti

Il primo step sarà quello di eliminare la polvere da ogni angolo. Un passaggio fondamentale che renderà il lavaggio meno impegnativo. Dunque, con una scopa a setole dure strofinare intorno a tutto il perimetro degli infissi.

Per le strutture in legno, si consiglia di utilizzare il sapone di Marsiglia, prodotto naturale e delicato e il bicarbonato di sodio. Mescolare 4 cucchiaio di sapone con 4 di bicarbonato e creare un composto denso. Con una spugnetta passare il composto sugli infissi. Poi, risciacquare con un panno in microfibra bagnato con acqua.

Per gli infissi in alluminio, che con il passare del tempo tendono ad ingiallirsi, si consiglia l’uso dell’aceto bianco. Versare il prodotto sulla spugna e passare sull’infisso. Poi, risciacquate con cura con un panno in microfibra bagnato con acqua e poi asciugare con uno strofinaccio.

Infine, per gli infissi in PVC, si consiglia di riempire un secchio con dell’acqua calda e aggiungere un bicchiere di aceto bianco. Strofinare sulle superfici da pulire e poi risciacquare e asciugare.

Come avere vetri delle finestre luccicanti e senza aloni

Non solo gli infissi ma anche i vetri delle finestre dovranno essere puliti periodicamente. Per evitare antiestetici aloni si consiglia questo trucchetto. Mescolare in parti uguali acqua e aceto bianco. Poi, aggiungere anche 2 gocce di olio essenziale preferito. Applicare la miscela con un panno in microfibra e strofinare il vetro per togliere le macchie. Con un secondo panno asciugare e lucidare. In alternativa, (per vetri più sporchi), meglio utilizzare uno dei formidabili trucchetti della nonna.

Lettura consigliata

Attenzione a quest’errore banale ma che in molti commettono perché potrebbe rovinare per sempre la lavatrice

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te