Potremmo trovare sollievo a bruciori e malesseri da cattiva digestione grazie al succo di un comune frutto che abbiamo nella dispensa

Una cattiva digestione si riconoscerebbe perché accompagnata da un senso di pienezza e da una certa tensione gastrica. Questi fastidi potrebbero comparire subito dopo il pranzo o la cena. Lo stomaco non riuscirebbe a svuotarsi e il cibo potrebbe risalire per il tratto dell’esofago, causando bruciori. Chi lamenta una cattiva digestione potrebbe sentirsi gonfio, provare sonnolenza dopo i pasti, avere una nausea inspiegabile. Ma, certamente, vorrebbe soprattutto trovare un rimedio a tutto questo. In proposito, potremmo trovare sollievo a bruciori e malesseri derivanti da una digestione lenta e difficoltosa grazie a qualcosa di molto semplice. Si tratta di un comune frutto, che tutti potremmo avere a casa.

La mela

Sarebbe la mela il frutto che potrebbe aiutare contro i disturbi tipici di una cattiva digestione. Secondo la Fondazione Veronesi, la mela potrebbe essere un’alleata della buona digestione. Ciò grazie a suoi nutrienti, come le fibre. Queste sarebbero presenti in alto numero nella buccia e nella polpa e sarebbero utili anche alle funzioni intestinali. L’acido malico contenuto nel frutto aiuterebbe a prevenire il gonfiore e la fibra della pectina intrappolerebbe lo zucchero, provocando la probabile discesa del picco glicemico. Le mele sarebbero dunque frutti fondamentali per l’alimentazione e per il sollievo dei malesseri del tratto digerente.

Potremmo trovare sollievo a bruciori e malesseri da cattiva digestione grazie al succo di un comune frutto che abbiamo nella dispensa

Come potremmo beneficiare delle mele a favore della nostra migliore digestione? Innanzitutto, mangiandone una a fine pasto. Ma, se proprio non abbiamo voglia o non siamo abituati a mangiare una mela intera, possiamo sfruttare il suo succo. Preparare un succo di mela contenente fibre solubili potrebbe essere molto utile per sostenere il lavoro del tratto digestivo.

Possiamo preparare 1 litro di succo con 500 g di mele della varietà golden. Dovremo lavarle per bene, sbucciarle e tagliarle a pezzettini. Le metteremo in una pentola, che riempiremo di acqua. Faremo bollire e cuoceremo per un quarto d’ora. Frulleremo quindi con un frullatore per ottenere il succo, che verseremo in una bottiglia di vetro precedentemente sterilizzata. Allo scopo potremmo riutilizzare una bottiglia di vino vuota ben lavata. Potremo bere un bicchiere di succo di mela ogni tanto, dopo i pasti e sempre con moderazione. Ricordiamo, però, che disturbi frequenti inerenti una cattiva digestione prolungata dovrebbero essere comunicati al medico. Solo il professionista potrebbe valutare la reale origine del disturbo e fornire in merito la cura appropriata.

Lettura consigliata

Sveliamo le calorie delle nespole e il loro miglior utilizzo all’interno di un menù che potrebbe farci perdere peso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te