Pochissimi lo conoscono, ma questo prezioso frutto è quello più ricco di magnesio e potassio

Durante l’estate il calore ci porta a sentirci più fiacchi e stanchi. Questo perché perdiamo dei preziosi sali minerali che vanno in qualche modo rimessi in circolo. Generalmente ci sono due modi per farlo: o si prendono degli integratori o si reimmettono tramite l’alimentazione. Se decidiamo di tentare quest’ultima via dobbiamo però scegliere i cibi giusti. Per scoprirli basta consultare quest’articolo: “I tre cibi più ricchi di magnesio per combattere la stanchezza estiva”. Però oggi parleremo di un frutto molto particolare che ne presenta altissime percentuali. Infatti pochissimi lo conoscono, ma questo prezioso frutto è quello più ricco di magnesio e potassio. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il kiwano, una sua piccola storia e morfologia

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Stiamo parlando del kiwano, un frutto originario dell’Africa. In Italia molti lo chiamano anche “melone cornuto” per le irregolarità della sua superficie che presenta vari spuntoni. Si presenta con una forma sferoidale e ha una buccia il cui colore vira fra il giallastro e l’arancione. Al suo interno invece sono presenti degli spicchi verdi e dei semi commestibili. Il gusto è simile a quello di un cetriolo: è infatti molto acquoso ed ha un sapore delicato. Il suo nome è però ovviamente dovuto a una somiglianza con il kiwi.

Pochissimi lo conoscono, ma questo prezioso frutto è quello più ricco di magnesio e potassio

Il kiwano è un cibo molto leggero. Possiede infatti solo 44 calorie ogni 100 grammi ed è dunque indicato nei regimi di dieta ipocalorici. Contiene inoltre una buona dose di vitamina C, che è concentrata per la maggior parte nella buccia. Quest’ultima infatti si può consumare previa cottura. Infatti nella cucina africana è comune trovare questo frutto arrostito ed è comune mangiare anche la sua scorza. Infine ha un ottimo contenuto di magnesio e potassio. Ne può infatti vantare rispettivamente ben 40 e 123 milligrammi per ogni etto.

Approfondimento

Questo delizioso frutto di stagione previene l’invecchiamento e contrasta i radicali liberi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te