Pochi sanno fare un sugo della pasta con i funghi porcini alla perfezione

Il sugo ai funghi porcini lo abbiniamo spesso alle tagliatelle e alle domeniche in famiglia. Specie nei posti e nelle città con colline e montagne che abbondano di questi funghi, il sugo ai porcini è davvero un classico. Si ordina spesso al ristorante o si spera di riceverlo ad ogni invito a pranzo. I porcini sono sinonimo di natura, gusto e tradizione. Tuttavia, ci sono precise tecniche per scegliere i porcini migliori per fare questo sugo e altrettanti passaggi per prepararlo al meglio. Ogni famiglia italiana che si rispetti ha le sue regole e i suoi segreti. Oggi però noi di ProiezionidiBorsa proviamo a dare una ricetta classica, che possono seguire davvero tutti e che darà grandi soddisfazioni al palato. Infatti, pochi sanno fare un sugo della pasta con i funghi porcini alla perfezione.

Ingredienti

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free
  • 4/5 piccoli funghi porcini;
  • prezzemolo a piacere;
  • olio Extravergine di oliva;
  • burro;
  • aglio;
  • sale e pepe;
  • 1 pizzico di cannella.

La prima regola da seguire

Innanzitutto, dobbiamo seguire una regola molto precisa: scegliere la grandezza dei funghi. I porcini devono assolutamente essere di piccole dimensioni. Il punto centrale è legato proprio all’intensità dei sapori e del gusto. Non è vero che i porcini grandi ne abbiano di meno, è solo meno concentrato. Infatti, vanno benissimo impanati o al forno. Ma, se vogliamo un sugo gustoso, dobbiamo necessariamente avere i piccoli.

Pochi sanno fare un sugo della pasta con i funghi porcini alla perfezione

Togliamo per bene la terra dai gambi del fungo e li laviamo. Li tagliamo per bene a quadretti e li facciamo passare in padella con un po’ d’olio e l’aglio. L’aglio è fondamentale perché riesce a controbilanciare bene eventuali amarezze dei porcini senza sovrastarle troppo.

Mentre sono in padella dobbiamo fare attenzione a non lasciare bruciare i bordi dei funghi: non stiamo cucinando la carne che invece necessita di questa operazione. Quando sono passati alcuni minuti, prendiamo il nostro prezzemolo e lo laviamo. La regola poi è sempre la stessa: più tagliamo fine il prezzemolo più sarà facile cucinarlo.

Infatti, andiamo ora a inserire il prezzemolo e mescoliamo. Ora arriva il tocco dello chef: una generosa noce di burro in padella e aumentiamo il fuoco: in questo modo daremo un po’ di dolcezza al piatto. Sale e pepe a piacimento e via, un pizzico di cannella. Il sugo è pronto, buon appetito!

Approfondimento

Non solo porcini ecco uno fungo strepitoso che ci regala il bosco a ottobre.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te