Pochi sanno che i titolari di Legge 104 oltre al bollo possono ottenere anche questa esenzione

Quando si acquista un’autovettura una delle faccende burocratiche più importanti e che spesso causa preoccupazioni è il passaggio di proprietà. Tuttavia pochi sanno che i titolari di Legge 104 oltre al bollo possono ottenere anche questa esenzione. Infatti anche l’auto acquistata con la Legge 104 può essere venduta o ceduta. Ovviamente dovranno seguirsi determinate regole perché i costi per il passaggio di proprietà non sono di poco conto.

Ecco i costi per il passaggio di proprietà

Infatti, oltre alle marche da bollo, vi sono anche altre spese, come l’IPT, ovvero l’Imposta Provinciale Trascrizione. Questa grava sugli autoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana e si applica per l’iscrizione, la trascrizione e l’annotazione dell’automobile nel registro del PRA.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

In particolare l’IPT si corrisponde alla provincia dove si immatricola l’auto e si calcola in base ai KW dell’autovettura. Inoltre le Province possono decidere di aumentare l’importo del 30%.

In caso di mancato pagamento dell’IPT si dovrà pagare anche la sanzione per il ritardato pagamento pari al 30% dell’importo dell’IPT e gli interessi legali.

Tuttavia il nostro legislatore ha previsto alcuni casi di esenzione.

Pochi sanno che i titolari di Legge 104 oltre al bollo possono ottenere anche questa esenzione

Infatti, il nostro legislatore per le persone con disabilità e per i familiari che li assistono ha previsto varie agevolazioni. Ad esempio si possono detrarre nella misura del 19% le spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale dei disabili sono detraibili. A tal proposito arrivano 399 euro di rimborso per chi sostiene queste spese a favore dei familiari con Legge 104.

Anche per il settore auto sono previste importanti agevolazioni come l’esenzione dal pagamento del bollo auto che per queste categorie di disabili è per sempre. Ma questa agevolazione non è l’unica.

Infatti i veicoli destinati al trasporto o guida di disabili, sono esenti dal pagamento dell’imposta di trascrizione al PRA dovuta per il passaggio di proprietà.

Come ottenere l’esenzione?

Per ottenere l’agevolazione, bisogna farne richiesta sulla nota di presentazione al PRA indicando gli estremi della legge e presentando tutta la documentazione necessaria a seconda del grado di disabilità.

Tuttavia, qualora l’auto sia venduta prima dei 2 anni dall’acquisto, si dovrà procedere al versamento dell’imposta. L’unica eccezione è dimostrare che la vendita si è resa necessaria per variazioni dovute alla disabilità.

Questa importante esenzione è prevista sia per la prima iscrizione al PRA di un’auto nuova sia per il passaggio di un veicolo usato. Nonché nel caso in cui il veicolo sia intestato al familiare di cui il disabile risulti fiscalmente a carico.

Ovviamente, come precisa anche l’Agenzia delle Entrate tutte le agevolazioni sono previste solo qualora i veicoli si utilizzino esclusivamente o prevalentemente per la persona disabile.

Approfondimento

Con la Legge 104, l’esenzione bollo auto è automatica?

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te