Pochi lo sanno ma consumare questo alimento potrebbe determinare una intossicazione potenzialmente mortale

“Siamo quel che mangiamo”, recita un vecchio proverbio. Anche in questo caso la saggezza popolare dimostra di avere ragione: il cibo, infatti, influisce parecchio sul nostro stato di salute. Per questo anche oggi parleremo  delle proprietà e dei rischi presenti in alcuni ingredienti che consumiamo tutti i giorni.

Infatti, pochi lo sanno ma consumare questo alimento potrebbe determinare una intossicazione potenzialmente mortale. Scopriamo insieme di cosa si tratta e in quali circostanze è meglio stare attenti a questo specifico ingrediente.

Le mandorle: distinguiamo quelle amare da quelle dolci

Stiamo parlando delle mandorle. Queste si distinguono in due varietà, quelle dolci e quelle amare. Quest’ultime non sono acquistabili al dettaglio perché potrebbero risultare veramente nocive per la nostra salute dal momento che al loro interno contengono l’amigdalina. Questa sostanza, infatti, potrebbe determinare un avvelenamento da cianuro e condurre alla potenziale morte di chi ne consuma dosi veramente minime.

Per questo motivo non è facile trovarle in commercio, tranne in rari casi. Sono solo impiegate a scopo aromatico, come ad esempio nella preparazione di liquori come l’amaretto, o vendute in piccolissime dosi assieme a quelle dolci.

Una precisazione sull’amigdalina

Non bisogna poi farsi ingannare da chi afferma che l’amigdalina sarebbe un agente antitumorale. Infatti ci sono state delle ricerche a riguardo, ma non ci sono delle prove scientifiche sufficienti per poter confermare una tale asserzione.

Ad ora il National Institute of Health ha evidenziato solo grossi rischi e quasi nessun beneficio riguardo all’assunzione di questa sostanza.

Pochi lo sanno ma consumare questo alimento potrebbe determinare una intossicazione potenzialmente mortale

Anche le mandorle dolci, però, comporterebbero dei rischi da non sottovalutare. Infatti, nonostante siano piene di preziosi nutrienti e di vitamine, come ad esempio la “E”, presenterebbero alcune problematiche. Secondo siti di settore, infatti, non andrebbero consumate in abbinamento ad alte dosi vitamina C. Anche in questo caso si rischierebbe un’intossicazione da cianuro.

Approfondimento

Attenzione, molti credono che questi semi abbiano delle proprietà antitumorali ma in realtà sono nocivi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te