Pochi conoscono questa pianta mediterranea di rara bellezza resistente al caldo e salsedine che riempie i giardini di fiori giallo oro e farfalle

In estate gli spazi esterni diventano un rifugio dalla calura. Gli alberi dei parchi pubblici proteggono dai raggi solari e ci fanno godere della brezza serale. Chi è più fortunato può godere della frescura nel proprio giardino o in terrazzini e balconi. Ecco perché all’inizio della primavera ci si preoccupa di decorare gli spazi verdi.

Oltre ad arredare lo spazio con comodi mobili da esterno, fiori e piante sono fondamentali per creare un’atmosfera accogliente. Non molti sanno che la presenza di piante aiuterebbe ad abbassare la temperatura, aiutando il processo di traspirazione.

Il problema è che con l’aumentare delle temperature, tutte le piante che abbiamo coltivato con amore potrebbero cominciare a soffrire e sfiorire. Per evitare questo rischio esistono delle piante capaci di sopportare i raggi diretti del sole e l’aridità. Tra le tante, pochi conoscono questa pianta mediterranea di rara bellezza abituata a sopportare condizioni climatiche estreme.

La sua essenza selvatica permette addirittura di dimenticare di prendersene cura, non fosse per l’impossibilità di ammirare la sua speciale fioritura. Basterà piantare alcune piante e abbinarla ad altre specie e restare delusi alla vista di aiuole e fioriere secche sarà impossibile.

Pochi conoscono questa pianta mediterranea di rara bellezza resistente al caldo e salsedine che riempie i giardini di fiori giallo oro e farfalle

Appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, le Phlomis si dividono in circa un centinaio di specie sparse tra Siberia, Asia Orientale, Nepal e Mediterraneo. Territori molto diversi dal punto di vista del clima, ma cui questo arbusto sempreverde si è saputo adattare.

Grazie al fusto ampio e alle ramificazioni capaci di resistere al vento, la Phlomis ha anche dimostrato di avere la giusta forza per vivere in condizioni estreme. La pianta ha una crescita spontanea veloce e forma un cespuglio che non soffre della mancanza d’acqua e l’aridità.

La natura selvaggia si ammira anche nella bellezza della sua fioritura che attrae api e farfalle. Le varietà più comuni, tra cui la cosiddetta salvia turca, regala grossi fiori gialli a calice che si sviluppano lungo tutto il ramo principale.

Per tutte queste qualità, la Phlomis è apprezzatissima come pianta decorativa e utilizzata per creare cespugli o riempire aiuole. Inoltre, sfruttando il colore giallo oro primaverile, la Phlomis crea macchie di colore stupende grazie all’accostamento con Salvia farinacea o Papaver orientalis, Lupinus. Anche queste sono piante che hanno bisogno di poche cure e sono abbastanza resistenti.

Anche una volta secca, le sue ramificazioni dorate sono spesso usate per creare eleganti composizioni da interni.

Lettura consigliata

Ecco gli accorgimenti per avere delle aiuole bellissime e a basso costo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te