Per una frittura di pesce croccante e leggera come una nuvola è questo il trucco dei ristoranti da fare in casa

Ricette buone come quelle a base di pesce ce ne sono poche. Non è facile stuzzicare l’appetito più di un piatto di totani al forno o di pasta allo scoglio. A questi tiene testa il fritto misto, piatto per eccellenza della cucina di mare.

Chissà quante volte lo abbiamo ordinato al ristorante, con l’acquolina in bocca in attesa della portata. E magari ci saremo chiesti come sia possibile farlo così croccante e gustoso come quello degli chef.

Se abbiamo provato a cucinarlo a casa, quasi sicuramente lo avremo cotto in un tegame sui fornelli. Così facendo uscirà un piatto sicuramente delizioso, ma forse un po’ pesantuccio da digerire. Per fortuna, potremmo adottare un metodo alternativo per una frittura di pesce croccante e leggera, ma col medesimo gusto.

Un metodo diverso ma efficace

Chi possiede una friggitrice ad aria sa bene quanto possa risultare utile per tante ricette. È così pratica che anche i più timorosi potrebbero usarla con facilità. Inoltre ci permetterà di completare la cottura senza sprecare nemmeno una goccia di olio.

Per questo, potrebbe diventare la nostra migliore alleata in questa e in tante altre occasioni. Non perdiamo tempo e scopriamo subito il necessario per la ricetta e come dare vita al nostro fritto speciale.

Per una frittura di pesce croccante e leggera come una nuvola è questo il trucco dei ristoranti da fare in casa

Per 4 porzioni serviranno solamente 450 g di frittura di mare surgelata. Dopo aver scaldato qualche minuto la friggitrice, inseriamo nel cestello il fritto di pesce surgelato. Allarghiamolo per bene per garantire una cottura uniforme.

Se usiamo una friggitrice a fornetto dovremo cuocere per circa 15 minuti a 230 gradi. Chi dispone del modello a doppia resistenza non avrà bisogno di girare continuamente il cibo. In caso contrario, dovremo farlo almeno una volta durante la cottura.

Con la friggitrice a cassetto le tempistiche sono uguali, ma dovremo modificare la temperatura ogni 5 minuti. Partiamo a 175 gradi, dopodiché alziamo a 190 e concludiamo la cottura a 200 gradi per il tempo restante.

Terminato il procedimento potremo finalmente recuperare la frittura e servirla ancora calda agli ospiti. E dopo un uso prolungato, ricordiamoci di pulire la nostra friggitrice con ingredienti naturali, come acqua e aceto.

Lettura consigliata

Ecco come impanare bene le cotolette senza far staccare la panatura con questo metodo geniale che spopola sul web

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te