Per un risotto cremoso come da ristorante è questo il segreto tramandato dalle nonne e non è il burro né il formaggio

Cucinare è una passione innata che si scopre sin da piccoli, ma non mancano le eccezioni alla regola. Anche improvvisamente si può scoprire di amare la cucina, specialmente quando con una ricetta fatta per caso facciamo felici i nostri cari.

Ciò porta a migliorarsi sempre più e ad avere più fiducia in sé stessi. Fiducia che si trasmette nella possibilità di riuscire anche in quei piatti considerati difficilissimi da eseguire. Uno di questi è il risotto, che non sempre è facile da fare ma solamente se non si conoscono dei piccoli segreti di buona riuscita.

Quando andiamo al ristorante e ordiniamo un risotto, questo è cremoso, profumato, ben mantecato e dal sapore unico. Qual è il segreto degli chef ma anche delle nostre nonne affinché il risotto abbia queste caratteristiche?

Per un risotto cremoso come da ristorante, innanzitutto sappiamo che il momento della mantecatura è molto importante perché tramite essa tutti gli ingredienti si amalgamano. Sono il formaggio grattugiato o una noce di burro a servire in questo processo. Eppure non è l’unico che serve alla sua buona riuscita.

Per un risotto cremoso come da ristorante è questo il segreto tramandato dalle nonne e non è il burro né il formaggio

Sono svariati i processi che determinano la riuscita di un risotto degno di nota. Come detto poc’anzi, uno è la mantecatura. Ma prima di arrivare a questa essenziale fase, dobbiamo partire proprio dagli inizi. A seconda degli ingredienti utilizzati, bisogna distinguere tra i tipi di riso e scegliere quello che si adatta maggiormente.

La seconda cosa da tenere a mente è l’utensile necessario. Per il risotto, infatti, è utile il cucchiaio di legno. Oltretutto bisognerebbe usare la casseruola alta. Dopodiché, non dobbiamo aggiungere l’acqua poiché il riso non deve essere bollito ma cucinato insieme al soffritto. Questo step è il primo segreto tramandato dalle nonne.

Lo step successivo coinvolge il vino. Una volta che il riso avrà assorbito l’olio, bisognerà sfumare con il vino che va scelto a seconda degli ingredienti. Se stiamo cucinando un risotto a base di carne, ci starà il rosso, se invece si tratta di pesce, optiamo per il bianco. Ma il segreto che non tutti conoscono e che dona quella cremosità in più è l’aggiunta di una goccia di aceto bianco.

Broccoli e salsiccia

Adesso che sappiamo come fare un buon risotto tramite i piccoli segreti delle nonne, mettiamoli in pratica con questo risotto “di stagione”. Gli ingredienti sono:

  • riso Carnaroli;
  • broccoli o cavolfiori;
  • salsiccia;
  • brodo vegetale;
  • burro;
  • sale;
  • pepe.

Ricordiamo che trattandosi di un risotto a base di carne ci vuole il vino rosso, mentre il brodo vegetale si può fare in casa. Si ricorda, altresì, che il burro deve essere messo a fiamma spenta e che al posto della noce di burro è possibile mettere il formaggio grattugiato. Non dimentichiamo il segreto: la goccia di aceto dopo aver mantecato.

Approfondimento

Basta con i soliti involtini classici ma proviamo questo rotolo ricco di calcio e potassio pronto in 20 minuti che accelererebbe il metabolismo

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te