Per un polpettone strepitoso, saporito e compatto è questo il trucco segreto degno dei più grandi chef

Il polpettone è una prelibatezza italiana davvero irresistibile, che non può mancare sulle tavole di nessuno. Cucinarlo però non è così semplice come possa sembrare, perché può capitare che dopo la cottura si sfaldi. Avevamo già affrontato negli articoli precedenti dei piccoli e veloci trucchetti per mettere fine a qualche problema comune ai fornelli. Come quello per cui basta accendere una candela mentre si cucina.

Qui di seguito forniremo un altro consiglio, altrettanto utile. Servirà ad evitare che il nostro polpettone fatto con tanta cura si asciughi e si sgretoli davanti ai nostri occhi quando lo tagliamo. Ce lo offre gentilmente la nostra Redazione. Infatti, per un polpettone strepitoso, saporito e compatto è questo il trucco segreto degno dei più grandi chef.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La base è sempre la stessa

Vi sono alcuni ingredienti di base per la preparazione del polpettone che consigliamo sempre. Sono la carne, delle uova, un po’ di parmigiano, sale e pepe, latte e pangrattato. Questi prodotti, una volta impastati garantiranno una morbidezza assoluta al nostro piatto. Ovviamente, sta anche a noi valutare le proporzioni, in modo tale che il polpettone raggiunga una compattezza adeguata.

Per un polpettone strepitoso, saporito e compatto è questo il trucco segreto degno dei più grandi chef

E ora veniamo alla regola d’oro. Il passaggio fondamentale per ottenere quella compattezza che tanto desideriamo. Quest’operazione va fatta prima di mettere in forno il polpettone ed è molto semplice. Dopo aver rivestito una teglia con carta da forno, adagiamo sopra il polpettone. A questo punto, gli arrotoliamo la carta tutt’attorno, come se dovessimo incartare un regalo. Dopodiché lo chiudiamo bene anche agli estremi, a mo’ di caramella gigante.

Dopo aver cotto il polpettone per una mezz’ora a 180°, togliamo il primo strato di carta e lo rinforniamo ancora per una decina di minuti. Alla fine della cottura avremo ottenuto il nostro polpettone succoso all’interno, ma anche compatto e che si taglierà alla perfezione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te