Per gustare fragole dolcissime e succose basta evitare questi errori banali di coltivazione o semplici sviste dopo il loro acquisto

Albicocche, pesche, more o mirtilli rappresentano una minima parte della frutta di questa stagione. Impossibile poi non menzionare anche le fragole, che oltre a essere rinfrescanti e diuretiche contengono tanto calcio e Vitamine. Ma per gustare fragole dolcissime e succose basta evitare questi errori banali di coltivazione o semplici sviste dopo il loro acquisto. Si tratta di aspetti troppo spesso sottovalutati e che hanno come conseguenza quella di dover gettare il frutto in pattumiera senza neanche averlo consumato. Ecco però a cosa prestare attenzione per il futuro.

La muffa grigia che colpisce foglie e frutti

Esistono due principali nemici delle piante di fragole. Si tratta della muffa grigia e dell’antonomo delle fragole. La prima è una malattia che colpisce le piantine e appare come una patina grigia che nasce sulla superficie di foglie e frutti. Il problema diventa ancor più grave in presenza di stagioni assai piovose, ma esiste una soluzione. Bisogna sempre posizionare le piantine abbastanza distanti fra loro per favorire un buon ricambio d’aria.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Anche la pacciamatura è un ottimo rimedio per prevenire la muffa grigia delle fragole. Ma l’errore più comune è quello di non rimuovere le parti della pianta ormai già colpite o di non trattarle con il giusto rimedio. Ad esempio è utile trattare la muffa delle fragole con il macerato di ortica. In questo articolo precedente la Redazione spiega come prepararlo senza spendere denaro.

Che cos’è l’antonomo e per quale motivo non ignorarlo

L’antonomo delle fragole è invece un parassita. L’errore più grande consiste nell’ignorare alcuni sintomi chiari di una pianta colpita da questo coleottero. Tra i principali sintomi figurano boccioli che seccano improvvisamente cadendo sul suolo oppure la presenza di piccoli buchi sugli steli. In questo caso una possibile azione è il tanaceto.

Per gustare fragole dolcissime e succose basta evitare questi errori banali di coltivazione o semplici sviste dopo il loro acquisto

Dopo questi errori comuni di coltivazione ecco qualche sbaglio commesso in caso di fragole acquistate:

a) non verificare la presenza di ammaccature e annerimenti;

b) non sostituire il contenitore in plastica di acquisto delle fragole con un contenitore in vetro che aiuta a prolungarne la durata;

c) non tamponare e asciugare singolarmente ogni fragola dopo l’acquisto;

d) lavare le fragole troppo tempo prima della consumazione. Meglio farlo poco prima di servile;

e) gettare la cassetta delle fragole. Ecco quante incredibili cose fare riciclando le cassette di questo frutto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te