Per aumentare la produzione delle fragole ecco i segreti per coltivarle in vaso o nell’orto

Le fragole sono un dolce frutto estivo che, al contrario di quanto possiamo pensare, è anche poco calorico. 100 grammi di fragole, infatti, conterrebbero poco meno di 30 calorie oltre ad essere un’interessante fonte di vitamina C, A e di minerali come potassio e calcio.

Questi piccoli frutti di bosco possono essere facilmente coltivati nell’orto o in vaso su terrazzi e balconi senza troppa difficoltà. Infatti quel che serve è semplicemente conoscere i giusti passaggi per aumentare la produzione delle fragole e renderle forti e rigogliose.

Messa a dimora e terreno

Il periodo più indicato per piantare le fragole è la primavera o alla fine dell’estate, quando ancora il terreno è tiepido. Amano terreni leggermente acidi ma ricchi di sostanze nutritive, in particolare di azoto, potassio e fosforo. La concimazione può essere eseguita sia prima della messa a dimora della pianta, sia durante la fase vegetativa e di produzione dei frutti. A tal proposito possiamo utilizzare del compost organico prima di piantare le fragole o in alternativa utilizzare degli ingegnosi fertilizzanti fai da te.

Inoltre è importante eseguire la pacciamatura con materiale organico, come paglia o fieno. Questo manterrà umida la terra sopra le radici e, in più, questi materiali che si decomporranno gradualmente nel tempo fungeranno da nutrimento ulteriore. Altrettanto importante è poi la scelta della posizione delle fragole. In particolare se scegliamo di innestare le fragole in terrazzo o in balcone, ricordiamo di assicurargli la giusta quantità di Sole.

Per aumentare la produzione delle fragole ecco i segreti per coltivarle in vaso o nell’orto

Per quel che concerne l’irrigazione, le fragole necessitano di annaffiature costanti e regolari, più abbondanti nei periodi molto caldi. Proprio per questa ragione, come detto in precedenza, il terreno dovrà essere ricco ma sufficientemente drenante. Possiamo scegliere a questo scopo di mischiare il terriccio a della sabbia.

L’ultima distinzione che rimane da fare è quella inerente alla coltivazione in vaso e quella nell’orto. La prima è quella più consigliata, anche per chi ha meno esperienza con il giardinaggio, per diverse ragioni. La prima è che le fragole non hanno bisogno di grandi vasi e quindi possiamo comodamente coltivare più piantine in poco spazio. La seconda è che in vaso la pianta è meno esposta alle erbacce e sarà più facile concimarla.

Se invece decidessimo di piantare le fragole nell’orto, ricordiamo di avere l’accortezza di scavare una buca sufficientemente profonda per accogliere la pianta e distanziare debitamente le piantine. 30 centimetri tra una pianta e l’altra saranno sufficienti a far crescere la pianta sana senza farla entrare in confitto con le altre.

Lettura consigliata

Non girandole e CD ma questo geniale rimedio sta spopolando per allontanare i piccioni da tetto, terrazzo e orto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te