Se la pianta della salvia ha questi brutti buchi ecco spiegato perché e come rimediare

La salvia è una pianta aromatica tanto utilizzata per insaporire pietanze culinarie, ma anche come pianta ornamentale. Tuttavia, se la pianta della salvia ha questi brutti buchi ecco spiegato perché e come rimediare in poche e semplici mosse. La causa principale di questo problema della salvia è infatti un insetto che mangia e buca le foglie. Ecco con quali soluzioni ecologiche allontanarlo.

Il coleottero

Il principale responsabile di questi fastidiosi fori sulle foglie è un coleottero di colore verde scuro. Poiché questo però non è l’unico insetto a cui piace il sapore della salvia, è bene saper riconoscere i vari morsi. Se la foglia presenta lacerazioni alle estremità finali, a semicerchio o circolari, con molta probabilità il responsabile è un coleottero appartenente alla famiglia Chrysolina Americana.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

È possibile rinvenire la presenza di questi coleotteri anche durante le ore di sole. In questo caso basterà stendere un telo sul fondo della pianta, a coprire il terriccio o il vaso. Poi, bisognerà scuotere le foglie in modo da far cadere tutti i coleotteri e poi liberarli lontani dalla pianta. Se la pianta della salvia ha questi brutti buchi ecco spiegato perché e come rimediare.

Il macerato di ortiche

Ma, per prevenire o allontanare coleotteri o afidi e parassiti esistono davvero molti modi. Il primo e più efficace metodo è il macerato di ortiche.

La Redazione di Casa e Giardino di ProiezionidiBorsa ha spiegato in questo articolo come prepararlo a casa, con molta semplicità. In alternativa, è possibile anche acquistarlo nei negozi di agricola e online, direttamente sul web.

Nebulizzare acqua al peperoncino

Altrimenti, un altro modo ecologico per allontanare i parassiti dalla pianta di salvia (e da tutte le altre) consiste nel nebulizzare del peperoncino. Basterà sminuzzare del peperoncino piccante in un po’ d’acqua e nebulizzare il tutto sulle foglie.

Non bisogna temere, il peperoncino non renderà la salvia piccante. Questo effetto scomparirà nel giro di qualche giorno, ragion per cui andrebbe ripetuto in caso di persistente presenza d’insetti e parassiti.

Acqua e cannella

Una terza soluzione è data da una spezia. Si tratta della cannella che, sciolta in acqua, svolge una funzione antiparassitaria importante.

Anche in questo caso, è possibile vaporizzare la soluzione direttamente sulle foglie. Utilissimi anche i prodotti a base di piretro naturale, venduto nei negozi agrari o nei vivai.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te