Pasticcio di polenta al Castelmagno, una delizia piemontese

Il pasticcio di polenta al Castelmagno è un primo piatto piemontese delicato e di grande effetto per la tavola invernale. Esalta il gusto della polenta della farina di mais e del formaggio più famoso del Piemonte, il Castelmagno.

Questo erborinato a pasta semidura, prodotto in forme cilindriche, è considerato a ragione uno dei migliori formaggi italiani. Viene spesso consumato in abbinamento agli gnocchi di patate. Si produce in Piemonte dall’Alto Medioevo e il suo nome compare in un curioso documento del 1277. Il marchese di Saluzzo, che ne era ghiotto, impose alla città di Castelmagno di pagare le tasse in forme di formaggio, anziché in denaro.

Ecco come preparare il pasticcio di polenta al Castelmagno, una delizia piemontese: la ricetta è stata selezionata nell’omonima città dagli Esperti di Cucina di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Gli ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

a) 800 grammi di farina di mais;

b) 3 l di acqua;

c) 100 grammi di Castelmagno;

d) 1,5 cucchiai di sale.

Per la crema di Castelmagno:

a) 0,5 l di panna da cucina;

b) cinque cucchiai di parmigiano reggiano;

c) sale e pepe, quanto basta;

d) burro;

e) 125 grammi di Castelmagno.

La polenta perfetta, senza girare

Portare a ebollizione l’acqua per la polenta in una pentola larga antiaderente a bordi spessi. Salarla e versare rapidamente la farina a pioggia.

Mescolare rapidamente con una frusta, poi abbassare la fiamma, e lasciar cuocere a fuoco bassissimo per quaranta minuti senza girare, controllando con un cucchiaio di legno.

A fine cottura aggiungere i 100 grammi di Castelmagno e mescolare. Togliere la polenta dal fuoco, rovesciare in uno stampo rettangolare e lasciar raffreddare.

Passiamo ora alla composizione in forno del pasticcio di polenta.

Pasticcio di polenta al Castelmagno, una delizia piemontese

In una ciotola unire la panna, il Castelmagno e il parmigiano reggiano grattugiato, un pizzico di sale e uno di pepe, mescolare fino all’ottenimento di una spuma morbida e omogenea.

Tagliare la polenta a fette e disporla in una teglia su carta da forno leggermente imburrata. Cospargere con la crema di formaggio e infornare per dieci minuti a 200 gradi, finché si crea una crosta dorata.

Sfornare e servire le fette ben calde, decorare con una cialda di parmigiano che si può preparare mentre la polenta cuoce in forno. Accompagnare con un vino Dolcetto di Dogliani.

Consigliati per te