Non tutti conoscono questi frutti di ottobre che potrebbero abbassare la pressione e combattere la stanchezza

Con l’arrivo dell’autunno le giornate si accorciano e il freddo inizia a farsi sentire. È quindi normale essere un po’ stanchi e indeboliti.

Per fortuna un prodotto di stagione regala un po’ di energia, oltre ad aiutare chi soffre di ipertensione. Ma non tutti conoscono questi frutti di ottobre che potrebbero abbassare la pressione e combattere la stanchezza. È dunque il momento di scoprire quali sono.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Le varietà ottobrine di un frutto amato da tutti

Dolce e saporitissimo, il fico è un frutto che in molti amano. Tuttavia, spesso ci si limita ad acquistarlo verso la fine dell’estate, tra agosto e settembre. Si tende infatti a pensare che la stagione dei fichi sia molto corta.

Non è esattamente così: anche se meno note, esistono delle varietà italiane tardive che si raccolgono proprio ad ottobre. Eccone i tre esempi più noti.

Innanzitutto, il fico troiano che matura a fine mese. Questo è caratterizzato non solo dal sapore molto dolce, ma anche dalla consistenza particolarmente succosa.

Un’altra varietà tardiva ma dolcissima è il fico morettina. I frutti hanno una polpa rossa e granulosa e sono molto piccoli. Insomma, perfetti da mangiare in un sol boccone.

Infine, per chi ama gli abbinamenti salati, l’ultimo fico tardivo da conoscere è il bellone. La sua polpa ha una consistenza meno succosa, ma accompagna alla perfezione il prosciutto crudo o il pecorino.

Insomma, è possibile gustare i fichi freschi anche in pieno autunno. Ma perché è importante portarli in tavola? Il motivo è che hanno svariate proprietà benefiche.

Non tutti conoscono questi frutti di ottobre che potrebbero abbassare la pressione e combattere la stanchezza

I fichi sono buoni non solo al palato, ma anche per la salute. In primo luogo, come confermato dagli esperti, contengono molto potassio: ben 270 mg per 100 g di fichi. Questo sale minerale è fondamentale per il buon funzionamento dell’organismo. Si rivela particolarmente utile agli ipertesi: potrebbe infatti contribuire a tenere sotto controllo i valori della pressione del sangue.

Ma a godere dei benefici del potassio sono tutti. Una carenza di questo sale minerale, infatti, provoca stanchezza, debolezza muscolare, crampi, perdita di appetito, insonnia, irritabilità.

Ecco perché in autunno, quando già si rischia di sentirsi un po’ giù di tono, è importante assumere abbastanza potassio. E quale modo migliore se non farsi una scorpacciata di fichi?

Infine, per non farsi mancare nemmeno il ferro o altri sali minerali, ecco una ricetta autunnale da provare.

Approfondimento

Questa verdura di stagione aiuta a prevenire il cancro, ma attenzione al grave errore nel prepararla

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te