Questa verdura di stagione aiuta a prevenire il cancro, ma attenzione al grave errore nel prepararla

Comprare frutta e verdura di stagione conviene: si mangiano alimenti freschi, si spende meno e ci si prende cura dell’ambiente.

Con l’avvicinarsi di ottobre, arriva dunque il momento di gustare il cavolfiore. A beneficiarne sarà anche la salute, purché non si commetta uno sbaglio evitabile. Infatti questa verdura di stagione aiuta a prevenire il cancro, ma attenzione al grave errore nel prepararla.

Le proprietà antitumorali del cavolfiore

Come ormai in molti sanno, la lotta contro il cancro inizia a tavola. Fortunatamente l’autunno regala molti alimenti con proprietà antitumorali: dalle verdure che allontanano il cancro al colon, fino al pesce economico ma ricco di antiossidanti.

Oggi però la Redazione di ProiezionidiBorsa punta i riflettori sul cavolfiore. Come affermano gli esperti, questo ortaggio è un toccasana per la salute. Contiene infatti molte sostanze utili, come le vitamine del gruppo B, che migliorano il metabolismo, o la vitamina K fondamentale per la coagulazione del sangue. Inoltre il cavolfiore è una buona fonte di potassio, calcio e fosforo.

Ma non è tutto qui: questo ortaggio autunnale potrebbe anche contribuire alla prevenzione dei tumori. Infatti contiene molte fibre, importanti per allontanare il cancro del colon-retto. È anche fonte di sulforafano e steroli, due sostanze dalle proprietà antitumorali. Infine, il cavolfiore è fra gli alimenti più ricchi di vitamina C, un potente antiossidante che contrasta i radicali liberi.

C’è però una precisazione da fare: per godere di tutti questi benefici, bisogna evitare uno sbaglio molto comune.

Questa verdura di stagione aiuta a prevenire il cancro, ma attenzione al grave errore nel prepararla

La maggior parte degli italiani mangia il cavolfiore solamente se cotto. In particolare, molte ricette prevedono il cavolfiore bollito, gratinato al forno, fritto, ecc.

Eppure gustare il cavolfiore crudo è non solo sicuro, ma anche consigliabile. Bisogna infatti sapere che la vitamina C è una sostanza termolabile: se sottoposta al calore della cottura, perde le sue proprietà.

Il peggior modo di cucinare il cavolfiore è la bollitura: molti nutrienti importanti si disperdono nell’acqua. È dunque meglio optare per la cottura al vapore o al microonde.

Altrimenti, basterà aggiungere il cavolfiore crudo all’insalata per dare un tocco di croccantezza e godersi tutti i benefici di questo ortaggio. Il vantaggio aggiuntivo è che si evita lo spiacevole odore del cavolfiore cotto!

La principale controindicazione riguarda chi fa fatica a digerire le crucifere. In questo caso, meglio non esagerare col cavolfiore crudo. È inoltre importante consultare il medico se si soffre di problemi alla tiroide, perché il cavolfiore è fonte di goitrogeni.

Approfondimento

Quasi nessuno compra questa verdura autunnale che protegge cuore e arterie e combatte il colesterolo alto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te