Non si attaccano alla teglia queste patate al forno grazie a questi trucchi per renderle più croccanti di quelle fritte

Anche se considerate un cibo povero, è impossibile non amare le patate. Sono un alimento estremamente versatile e si possono preparare davvero in tantissimi modi. Le preferite dei più piccoli sono sicuramente quelle fritte, ma anche le patate lesse hanno il loro gusto. Abbinate al polpo rendono l’insalata di mare gustosa e davvero saporita. Ma si possono cucinare anche come purè oppure, molto più sceniche, alla duchessa.

Forse però le più saporite di tutte sono probabilmente le patate al forno. D’accompagnamento ad un buon arrosto di vitello, di agnello o con un succoso pollo ruspante. A prescindere da cosa cucinare con questo contorno è importantissimo azzeccarne la cottura. Infatti, anche se sembra molto semplice, spesso si commettono degli errori comuni che non rendono giustizia a questo alimento.

Sarà capitato a tanti di ritrovarsi con questo problema dopo aver cucinato le patate al forno. Tocchetti di patate attaccati alla teglia, bruciacchiati e impossibili da scrostare. Eppure, pensavamo di aver fatto tutto come si deve, di aver azzeccato i tempi di cottura.

In realtà potremmo anche aver fatto tutto bene, ma non abbiamo considerato il probabile colpevole, l’amido. Questo è un errore molto comune che non ci garantisce la buona riuscita di questo squisito contorno.

Come rimediare

Prima di tutto bisogna scegliere la giusta varietà di patate. Le patate più adatte alla cottura in forno sono quelle a pasta gialla, dalla polpa meno farinosa.  Ma questo non basta, infatti dovremo andare ad eliminare più amido possibile per non farle attaccare alla teglia.

Non si attaccano alla teglia queste patate al forno grazie a questi trucchi per renderle più croccanti di quelle fritte

Peliamo le patate, tagliamole a tocchetti e mettiamole in ammollo in acqua fredda. Lasciamole almeno un’ora, cambiando l’acqua due o tre volte. Dopodiché abbiamo due possibilità, a seconda del tipo di consistenza finale desiderata. Possiamo bollirle in acqua bollente per un paio di minuti, per ottenere un cuore morbido. Altrimenti procediamo ad asciugarle bene, utilizzando della carta da cucina.

Attenzione al condimento

Per ottenere delle patate al forno davvero croccanti non dobbiamo essere avari con l’olio. Se desideriamo quella crosticina croccante, l’olio è importantissimo. Prendiamo una ciotola, mettiamoci le patate e le spezie che preferiamo, origano, rosmarino o paprika. Saliamo, versiamo abbondante olio e mescoliamole, ma usando le mani. Così faremo proprio un massaggio alle patate e l’olio condirà perfettamente ogni tocchetto.

Ora trasferiamo in teglia e inforniamo in forno preriscaldato in modalità statica. Temperatura massima per i primi 20 minuti, nella parte centrale del forno. Poi facciamole cuocere altri 15 minuti circa, posizionandole nella parte alta. Per finire, 5 minuti in modalità grill e saranno davvero croccantissime.

Quindi, non si attaccano alla teglia queste patate se evitiamo questi comuni errori. Ricordiamo sempre che la varietà di patate scelta è estremamente importante. Ogni tipo di patata si presta per una preparazione diversa, ne abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Approfondimento

Conserviamo le patate dentro questo oggetto per non farle germogliare e mantenerle fresche e compatte per mesi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te