L’argento annerito brillerà di nuovo con ketchup, limone e con un rimedio rapido valido anche per i rubinetti

Con il tempo l’argento si annerisce e, prima di indossarlo di nuovo, sarebbe bene pulirlo. A volte si trovano in casa vecchi oggetti in argento, come delle posate. In effetti, pur considerate oggetti di lusso, il loro utilizzo non si giustificava solo con questa motivazione, ma riguardava anche una questione di sicurezza. Ancora oggi, infatti, si crede che l’argento abbia delle proprietà antibatteriche.

Il problema di questo metallo lunare è che col tempo s’inscurisce, fino a perdere tutto il suo splendore. Si cerca allora il modo di ridare all’argento la sua bellezza originaria. Se l’argento annerisce, il fenomeno dipende dalla luce. È lo stesso processo con cui è nata la fotografia. Si utilizzavano sulle pellicole dei sali d’argento, che si annerivano al contatto con la luce. Poi alcune sostanze chimiche servivano a bloccare questo processo e a rivelare l’immagine.

Possiamo anche noi oggi, attraverso alcune sostanze, modificare l’aspetto del metallo. In questo modo l’argento annerito brillerà di nuovo con qualche utile trucchetto. Una sostanza molto utilizzata, perché efficace, è il bicarbonato di sodio. In verità si tratta di un prodotto che serve per tantissimi utilizzi casalinghi. Prendiamo allora un po’ di polvere e poggiamola sulla parte del gioiello in argento annerito. Poi con uno spazzolino inumidito strofiniamo sulla parte. Si tratta di un sistema sicuro, utilizzato anche dai gioiellieri.

L’argento annerito brillerà di nuovo con ketchup, limone e con un rimedio rapido valido anche per i rubinetti

Un altro sistema è costituito dal ketchup, che possiamo strofinare con un panno di stoffa sulla parte interessata. Anche il succo di limone è un buon prodotto. Ma per l’argento lo mischiamo con un po’ di latte in polvere. Prendiamo allora del succo di limone, che verseremo su del latte in polvere in parti uguali. Mettiamo in questo composto gli oggetti d’argento, facendoli restare una notte. Poi laviamo bene e asciughiamo con cura.

Il dentifricio è un altro prodotto che fa brillare l’argento. Non solo questo, ma anche i rubinetti del lavello e del lavandino. Funziona anche per le scarpe da ginnastica in finta pelle o i bordi delle scarpe. Basta applicarlo su un panno e strofinare. Se le macchie o l’annerimento sono persistenti, proviamo con uno spazzolino. Il dentifricio contiene ilmenite, un minerale dalle proprietà sbiancanti. Potremo utilizzare il dentifricio ancora per poco, perché l’Europa metterà al bando questo minerale.

Una soluzione semplice e poco complicata è acquistare per pochi euro un panno per argento. Basterà passarlo sull’argenteria per pulirla con efficacia. Questo sistema è anche utilizzato dai gioiellieri. È un sistema pratico, veloce e potremmo, prima di buttarlo, passarlo anche sui rubinetti. Con questi semplici trucchetti il nostro argento continuerà a brillare come la luna di notte.

Lettura consigliata

Ecco gli incredibili trucchi per scoprire se oro, argento e diamanti sono veramente autentici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te