L’alimento ideale per aiutare la digestione e ridurre grassi e zuccheri nel sangue

I problemi di digestione e gli elevati livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue sono comuni a moltissime persone. Per queste ragioni è importante controllare la dieta e lo stile di vita quando si presentano simili vulnerabilità. Per migliorare il proprio stato di benessere, oltre alla scelta delle pietanze da portare in tavole, è opportuno svolgere anche un po’ di attività motoria. Un esempio pratico lo abbiamo illustrato nell’articolo “Come rimanere giovani a 60 anni con un esercizio semplicissimo ma molto efficace”. Se è vero che, come ricorda un vecchio proverbio, il buongiorno si vede dal mattino, allora è proprio dalla colazione che è preferibile iniziare. Scopriamo allora qual è l’alimento ideale per aiutare la digestione e ridurre grassi e zuccheri nel sangue.

Un solo cereale per migliorare diverse funzioni del corpo e del metabolismo

L’avena è un cereale dalla innumerevoli proprietà benefiche che è sempre più facilmente reperibile. La particolare composizione dell’avena rende questo cereale una fonte di carboidrati a lenta digestione in quanto l’avena è ricca di fibre. Questo importante fattore è particolarmente indicato per chi soffre di glicemia alta o diabete e deve tenere sempre sotto controllo tali valori. Per questa ragione è possibile introdurre l’avena a partire dal mattino utilizzando varie soluzioni come abbiamo suggerito nell’articolo: “La colazione ideale per rimettere in salute l’intestino pigro e sgonfiare la pancia”.

L’elevato contenuto di fibre presenti nell’avena rendono inoltre questo cereale particolarmente indicato per chi soffre di colesterolo o trigliceridi alti. In particolare, la crusca di avena rappresenta una miniera di fibra solubile e acidi grassi polinsaturi che abbassano il colesterolo LDL.

L’alimento ideale per aiutare la digestione e ridurre grassi e zuccheri nel sangue

È sempre grazie alle sue fibre che l’avena si rivela un’ottima alleata per la digestione lenta. Inoltre, le fibre consentono anche di regolarizzare il transito intestinale per coloro che soffrono di stitichezza e hanno un intestino pigro. Ecco perché potrebbe rivelarsi un ingrediente utile nella dieta di chi soffre di problemi digestivi. Inoltre, l’avena in cucina è davvero versatile e si presta tanto per pietanze dolci quanto per piatti salati. Quindi, chi desidera introdurla nella propria alimentazione, non avrà difficoltà ad inserirla nella dieta personale.

Approfondimento

Ecco qual è l’ora perfetta per cenare senza ingrassare e mantenere bassi i livelli di glicemia e colesterolo cattivo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te