Il metodo di cottura che fa risparmiare più energia

cucinare

Sono purtroppo molti gli italiani che si trovano costretti a tirare la cinghia in questo periodo a causa dei prezzi astronomici dell’energia e del ristagno economico. È importante cercare di risparmiare soprattutto in casa, sia per quanto riguarda l’uso del riscaldamento, degli elettrodomestici come lavatrice e lavastoviglie, ma anche quando cuciniamo i cibi. Ma se vogliamo essere particolarmente attenti al risparmio, ci sono alcuni metodi di cottura del cibo che ci permettono di utilizzare molta meno energia rispetto ad altri. Tutti possiamo intuire che la cottura al forno, ad esempio, sia uno dei metodi più “spreconi”: riscaldare il forno e mantenerlo a temperatura richiede molta energia. Ma per quanto riguarda gli altri metodi di cottura, qual è quella che fa risparmiare più soldi in bolletta?

Il vincitore è il forno a microonde

Sembra incredibile, ma uno dei metodi di cottura più nuovi è anche quello meno dispendioso. Parliamo della cottura al microonde. Il microonde è un elettrodomestico altamente efficiente e può aiutarci a cucinare risparmiando molto tempo e denaro. La maggior parte degli italiani utilizza il microonde soltanto per riscaldare gli avanzi o scongelare pietanze surgelate, ma in realtà il microonde è un elettrodomestico completo che può aiutarci a fare molto di più.

Il metodo di cottura che può sostituire pentole e fornelli

È vero: in microonde non si può cucinare proprio tutto quello che siamo abituati a preparare ai fornelli. Non è adatto per arrostire, friggere o cuocere ai ferri, ad esempio. Ma può essere un perfetto sostituito di pentole e fornelli quando si tratta di altre preparazioni come bollitura, cottura a vapore o cottura in umido. Tutte le preparazioni umide o “acquose” sono perfette per il microonde. Vediamo alcuni esempi.

Cottura di verdure, carne al vapore, minestre, sughi

Il microonde è il metodo di cottura che può farci risparmiare in bolletta. Ma vediamo alcuni esempi concreti. Invece di sbollentare verdure come cavoli, broccoli, carote, rape eccetera, basterà semplicemente posizionarle in un piatto con poca acqua e metterle in microonde per qualche minuto. Il tempo di cottura dipende dall’apparecchio, controlliamo frequentemente lo stato di cottura. Il microonde è anche perfetto per carne e pesce a vapore. Non frigge l’olio, che risulterà meno pesante. Anche minestroni, salse e sughi possono essere cotti velocemente al microonde. Basterà posizionarli in un contenitore basso e largo in modo che non risultino troppo umidi. Le uniche accortezze sono di evitare di mettere nel microonde alimenti come pane, uova con il guscio, popcorn o frutta.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te