I vecchi jeans si possono riciclare senza macchina da cucire con queste 3 idee creative per ricavarne degli oggetti davvero pazzeschi

Arriva il momento in cui smettiamo di usare determinati oggetti. Ciò capita molto spesso con i capi di abbigliamento. Quando cominciano a rovinarsi e a diventare lisi, o perché semplicemente vecchi e passati di moda, li abbandoniamo.

Per svuotare l’armadio che occupano inutilmente, il più delle volte, li buttiamo nella spazzatura. Questo significa sprecare però tessuti che potrebbero avere una seconda vita grazie a un po’ di creatività. Ciò vale per i vecchi maglioni, ma anche i vecchi jeans si possono riciclare.

Un progetto per il soggiorno o la camera

Tante idee di riciclo dei jeans richiedono la macchina da cucire o perlomeno una certa abilità nel cucito. Ebbene, non sempre ve n’è bisogno, come nel caso di questi 3 inaspettati e semplici progetti.

Per il primo ci servirà:

  • spillatrice;
  • 4 jeans;
  • cotone idrofilo.

Per prima cosa, spilliamo il fondo delle gambe dei jeans. Dopo di che riempiamoli completamente di cotone, da cima a fondo. Cerchiamo di farlo in modo omogeneo e per bene. Una volta imbottiti, spilliamoli anche alla cintura per chiuderli. Spilliamo tra loro le gambe di ogni singolo jeans sovrapponendole. Alla fine, spilliamo i 4 jeans dai bordi dei fianchi. Poniamo a terra in un angolo la parte posteriore del jeans, fungerà da seduta. Le gambe invece permetteranno di appoggiarlo alla parete e fungeranno anche da schienale: ecco una comoda poltroncina.

I vecchi jeans si possono riciclare senza macchina da cucire con queste 3 idee creative per ricavarne degli oggetti davvero pazzeschi

Oltre alla poltrona, possiamo ricavare sempre per la casa un comodo porta tablet. Ci serviranno:

  • forbici;
  • colla a caldo;
  • riso;
  • 1 jeans.

Ritagliamo 2 rettangoli dal jeans. Sovrapponiamoli e incolliamoli lungo 3 lati. Dal bordo superiore inseriamo del riso, senza esagerare, per lasciare l’oggetto modellabile. Chiudiamo il lato superiore e ripieghiamone gli angoli verso il centro, incolliamo anche loro. Modellandolo grazie al riso lo potremmo porre a mo’ di poltroncina e poggiarvi comodamente il tablet, sarà utilissimo soprattutto per guardare video e film.

Una borsa

Il terzo progetto è una borsa carinissima, avremo bisogno di:

  • cartoncino rettangolare;
  • 1 jeans;
  • 2 cd;
  • 2 cartoni tondi di misura dei cd;
  • una cerniera lampo;
  • colla a caldo;
  • taglierino;
  • cordoncino;
  • forbici.

Il cartoncino rettangolare dovrà essere della stessa lunghezza del perimetro del cd e largo circa 10 cm. Ritagliamo un pezzo di jeans della lunghezza del cartoncino. Poggiamo questo all’interno del pezzo di jeans e ricopriamolo completamente servendoci della colla. Poggiamovi sopra la cerniera e ritagliamone il contorno dal cartoncino ricoperto di jeans. Ovviamente, dovremo farlo al centro della larghezza e in modo equidistante dai lati più corti. Incolliamo la nostra cerniera laddove abbiamo ritagliato.

Prendiamo 2 vecchi cd, sfruttabili anche per un altro riutilizzo creativo. Incolliamo i cartoni tondi sui cd. Ricaviamo 4 sagome della medesima forma dal jeans e applichiamole rispettivamente sul lato superiore e inferiore dei cd. Riprendiamo il cartoncino rettangolare ricoperto e arrotoliamolo attorno al bordo del primo cd rivestito, incolliamolo. Sul bordo del cartoncino rettangolare incolleremo l’altro cd. Sulle estremità poco distanti dal lato della cerniera incolleremo il cordoncino: ecco ottenuta una bellissima borsa.

Lettura consigliata

La carta di vecchi giornali si può riciclare non solo per pulire i vetri ma anche per creare questi oggetti utilizzatissimi in casa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te