Fare scorta di vitamine e antiossidanti e ripulire l’intestino potrebbe diventare facilissimo con questa radice

Ottobre è forse il mese più importante dell’anno per preparare l’organismo all’arrivo dell’inverno. Il freddo porterà con sé i classici malanni di stagione e dobbiamo farci trovare preparati. Per nostra fortuna la natura ci regala ogni giorno alcuni straordinari prodotti che possono rivelarsi fondamentali per rafforzare il sistema immunitario. Solo pochi giorni fa abbiamo parlato degli spinaci e di come cucinarli per fare il pieno di antiossidanti. Oggi ci concentreremo su un altro prodotto tipico dell’autunno spesso sottovalutato. Fare scorta di vitamine e antiossidanti e ripulire l’intestino potrebbe diventare facilissimo con questa radice. Proviamo a capire di cosa si tratta e come consumarla per ottenere il massimo dei benefici. Ovviamente non sostituirà abitudini di vita corrette o l’eventuale bisogno di farmaci ma potrebbe darci un grandissimo aiuto.

Fare scorta di vitamine e antiossidanti e ripulire l’intestino potrebbe diventare facilissimo con questa radice

Esistono pochi alimenti in natura che contengono contemporaneamente elevate quantità di vitamina C, B e K. E che allo stesso tempo sono ricchissimi di minerali fondamentali per la salute come selenio, manganese, potassio e ferro.

Tra i pochi, uno dei meno conosciuti è la pastinaca. La pastinaca è la radice della Pastinaca Sativa, una pianta tipica delle nostre zone che si trova soprattutto in autunno e inverno. La radice ricorda la carota ma ha un sapore più dolce ed è bianca.

Ma quello che qui ci interessa sono le sue proprietà nutrizionali. La pastinaca è ricchissima di fibre in grado di migliorare le funzionalità intestinali. Ma non solo. Tra i composti chimici che rendono unica questa radice ci sono gli antiossidanti poliacetilenici. Sostanze note per le loro capacità antinfiammatorie e antitumorali.

Come consumare la pastinaca

Oltre a essere un vero e proprio concentrato di sostanze utilissime per la salute, la pastinaca è anche un alimento molto versatile in cucina. Possiamo trasformarla in una crema e usarla come condimento per risotti o per squisite vellutate. Se amiamo i primi piatti possiamo usare la radice come ripieno per degli gnocchi decisamente particolari.

Se vogliamo mantenere intatte le sue proprietà nutrizionali possiamo anche cuocere la pastinaca tranquillamente al vapore. Oppure provarla al forno come si fa con altri tipi di verdure. Magari aggiungendo un pizzico di zenzero.

I più golosi possono provare anche le chips di pastinaca. Ci basterà tagliare le radici a fettine sottili, condirle con l’olio e le nostre spezie preferite. A questo punto dobbiamo farle cuocere in forno a 150 gradi per 10-15 minuti e toglierle non appena sono croccanti. Probabilmente faremo felice tutta la famiglia.

Approfondimento

Non solo uova e pesce ma anche questi 3 alimenti contengono la vitamina che protegge il cervello

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te