Facciamo scorta di vitamina A e proviamo ad abbassare trigliceridi e colesterolo con questo straordinario ortaggio di stagione

L’alimentazione è uno degli aspetti più importanti per la nostra salute. Mangiare sano significa fornire al corpo la giusta dose di vitamine e minerali. Questo perché proprio i micronutrienti sono fondamentali per preservare l’organismo dalle malattie e per dargli l’energia di cui ha bisogno ogni giorno. Se ne manca qualcuno o se esageriamo con qualcun altro rischiamo di andare incontro a problemi da non sottovalutare. Ma per nostra fortuna esistono alimenti che, se consumati nel modo giusto, possono davvero aiutarci. Quindi facciamo scorta di vitamina A e proviamo ad abbassare trigliceridi e colesterolo con questo straordinario ortaggio di stagione. Prima di scoprire qual è, è obbligatoria una premessa. Parleremo di prodotti naturali da integrare eventualmente nella dieta e non di rimedi miracolosi o prescrizioni mediche. Se abbiamo problemi più gravi, dobbiamo sempre rivolgerci a uno specialista.

Facciamo scorta di vitamina A e proviamo ad abbassare trigliceridi e colesterolo con questo straordinario ortaggio di stagione

In questo periodo dell’anno abbondano negli orti e nei supermercati moltissimi ortaggi. Ma ce n’è uno che spesso sottovalutiamo quando si parla di proprietà nutrizionali: il sedano.

Il sedano è un vero e proprio concentrato di vitamine e minerali. In primo luogo il sedano è ricchissimo di vitamina A, un micronutriente fondamentale per aiutare l’organismo contro le infezioni. In più in questo ortaggio possiamo trovare moltissime fibre che potrebbero darci una grossa mano a tenere sotto controllo colesterolo e trigliceridi.

Le proprietà del sedano non finiscono qui. Tra le molecole presenti ci sono anche fenolo e inusitolo, utili per migliorare le funzionalità intestinali.

Le uniche persone che dovrebbero consumarlo con moderazione e dopo aver consultato il medico sono coloro che hanno problemi ai reni. Il sedano è un forte diuretico e alcune molecole presenti potrebbero irritare questi organi. Attenzione anche al binomio sedano-luce solare. Il consumo potrebbe aumentare la sensibilità della pelle al sole.

Come cucinare il sedano per sfruttarne le proprietà

La cucina italiana ha mille modi di cucinare il sedano. Tra le ricette più famose ci sono il sedano brasato col limone, quello stufato e quello al parmigiano.

In realtà il modo migliore per sfruttare le proprietà dell’ortaggio è quello di mangiarlo crudo. Oppure frullato sotto forma di bevanda depurativa. E questo perché con la cottura rischiamo di perdere moltissimi nutrienti sensibili al calore.

Se proprio non riusciamo a fare a meno di cuocerlo, optiamo per il vapore. Riusciremo a mantenere quasi intatte le proprietà nutrizionali di questo incredibile ortaggio.

Approfondimento

Non sono mele e arance i più ricchi di vitamine e minerali ma questo frutto sempre più diffuso in Italia

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te