Eliminiamo la puzza di fogna dagli scarichi del bagno con questo semplice rimedio naturale da utilizzare una volta alla settimana

bagno doccia

Primavera è anche sinonimo di pulizie domestiche particolarmente importanti. Pensiamo alle famose pulizie di Pasqua. Un detto che trova fondamento dall’antichità, quando gli ebrei, in occasione della celebrazione di questa festa, purificavano le case eliminando polvere e affini.

Oggi, di quell’usanza, è rimasto il nome e poco altro. Una pulizia costante della casa, senza diventarne schiavi, fa sì che il periodo pasquale non sia più importante di altri per effettuarla. Certamente, però, ci sono alcune operazioni che, da sempre, si svolgono in primavera e questo permette ancora di definirle come tali. Pensiamo al cambio di stagione, alla pulizia dei mobili della cucina. Oppure, semplicemente, al periodo che scegliamo per imbiancare casa, spesso coincidente con i primi mesi caldi.

Il bagno, forse, è l’ambiente che risente di meno della primavera. Nel senso che è quello che richiede una pulizia quotidiana, di conseguenza, è meno soggetto a grandi rivoluzioni. Anche l’ordine nei cassetti e negli armadietti si fa costantemente, non fosse altro perché sono quelli che richiedono un costante ricambio degli oggetti che contengono. Pensiamo a detersivi, saponi, spazzolini, dentifrici e bagnoschiuma.

Il problema più grande che potremmo avere in bagno è un altro. Quello degli odori sgradevoli. Uno dei più fastidiosi è sicuramente quello che volgarmente viene definito “puzza di fogna”.

Spesso causato da batteri che proliferano nelle tubature a causa dei ristagni d’acqua. Non pensiamo sia un problema solamente legato al water. Anzi, spesso sono bidet e scarico della doccia a essere più interessati. Pensiamo a chi, magari, ha due o più bagni in casa e ne usa costantemente uno solo.

Indice dei contenuti

Eliminiamo la puzza di fogna dagli scarichi del bagno con questo semplice rimedio naturale da utilizzare una volta alla settimana

Vuoi per comodità, vuoi magari, nelle villette, per non andare ad appesantire il carico della propria pompa per fognature. Chi ha casa su più livelli, spesso ragiona in questo modo. Utilizza più il bagno collegato alla fogna esterna che quello che scarica nella propria.

Così facendo, però, è più facile che il mancato scorrimento dell’acqua nei tubi provochi un ritorno sgradito di odori. Per questo, il consiglio migliore sarebbe quello di farla scorrere con più frequenza anche nei sanitari che vengono utilizzati di meno.

In commercio esistono numerosi prodotti chimici per l’eliminazione dei batteri. Spesso si usano per sciogliere quei residui che vanno a intasare i tubi. La loro azione aggressiva talvolta, però, li potrebbe rovinare, soprattutto se usati con costanza.

Per questo, sarebbe comunque consigliabile un metodo naturale che vada a incidere meno sulla loro struttura, potendo, poi, essere utilizzato con più frequenza. Un ottimo rimedio, per esempio, è quello del lievito di birra. Come e quando usarlo?

Per prima cosa, dobbiamo far scorrere l’acqua, possibilmente tiepida, poi andiamo a metterne direttamente nello scarico un cubetto, aggiungendo poi un cucchiaino di zucchero. Il composto andrà subito a fermentare nell’acqua, andando a catturare l’odore che solitamente avvertiamo. Lasciamo agire per circa una ventina di minuti, prima di far scorrere ancora acqua, questa volta calda.

Eliminiamo la puzza di fogna dagli scarichi del bagno grazie a questo metodo davvero efficace. Da utilizzare una volta a settimana o anche con frequenza minore, se ci ricorderemo di far comunque scorrere l’acqua nei sanitari quasi tutti i giorni.

Lettura consigliata

Come togliere qualsiasi puzza dalla nostra macchina usando questo facile ed economico rimedio della nonna

Consigliati per te