Altro che piumino e panno elettrostatico, nella lotta contro la polvere basterà usare questo metodo per risparmiare almeno la metà del tempo

La polvere diventa sempre più invadente soprattutto con i raggi di sole che entrano dalle finestre. Ciò che la luce artificiale poteva celare, con le belle giornate salta subito all’occhio. Soprattutto nelle zone con smog e inquinamento, si innesca con la polvere una lotta senza tregua. A volte veniamo persino presi dallo scoramento quando vediamo lo schermo della TV ancora ricoperto dalla bianca peluria dopo averlo spolverato qualche ora prima.

Altro che piumino e panno elettrostatico, nella lotta contro la polvere basterà usare questo metodo per risparmiare almeno la metà del tempo

Ci sono degli accorgimenti però che ci aiutano a dimezzare il tempo da dedicare alle operazioni di spolvero, riducendo così la fatica. In questo articolo vedremo quali sono.

Il guanto di cotone

Nel reparto dei detersivi dei supermercati, troveremo un alleato imbattibile per combattere la polvere. Dovremo però dirigerci non verso gli scaffali dei piumini e dei frattazzi ma verso lo stand dei guanti. Qui troveremo guanti di cotone a meno di 2 euro. Questo tessuto è un ottimo elettrostatico e indossando i guanti potremo semplicemente passare fra le mani i soprammobili e le suppellettili più delicate. Gli oggetti in vetro da esposizione, ad esempio, possono essere facilmente spolverati, indossando solamente il guantino di cotone. I panni infatti sono meno efficaci in questo caso e soprattutto maneggiarli è più pericoloso trattandosi magari di sottile vetro soffiato.

Eliminiamo l’energia elettrostatica

Per ridurre il problema in partenza, dovremmo diminuire l’energia elettrostatica presente nell’ambiente. L’energia elettrostatica, infatti attira la polvere e la farà aderire in quantità alle superfici. Un modo per ridurre l’energia elettrostatica è quello di mantenere un giusto grado di umidità. L’ideale sarebbe una percentuale fra il 40 e il 50 %. Per raggiungere questo livello, potremmo utilizzare un umidificatore in modo da impostare il grado desiderato. In alternativa se abbiamo un clima molto secco potremmo stendere in casa il bucato. Questo aiuterà ad eliminare un po’ di polvere, nostra acerrima nemica.

Il filtro della cappa

I filtri della cappa dovrebbero essere sostituiti ogni mese. In questo modo costituiranno un ottimo filtro per pulire l’aria non solo per aspirare l’odore di fritto o di cavolfiore. Potremmo inoltre spruzzarvi una o due gocce con olio essenziale di limone che oltre a profumare l’aria quando in azione, sarà un ottimo antisettico.

I termosifoni

Da pochi giorni sono stati spenti i termosifoni e quindi possiamo pulirli per la bella stagione. Per pulirli correttamente dovremo posizionare dietro e sotto al radiatore un cartone. Dapprima con una pennellessa leveremo i residui di polvere accumulatosi nelle pieghe del radiatore. Per eliminarla azioneremo l’asciugacapelli e la faremo cadere sul cartone. I nostri termosifoni saranno così liberi dalla polvere.

Altro che piumino e panno elettrostatico, nella lotta contro la polvere questi metodi possono esserci d’aiuto.

Lettura consigliata

Se usiamo aceto e bicarbonato adoreremo questi straordinari e risolutivi metodi per catturare la polvere

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te