Ecco l’alimento estremamente dannoso per chi manifesta questi sintomi da non sottovalutare

Esistono alcune patologie croniche autoimmuni che si manifestano in associazione al consumo di particolari alimenti. In questi casi, sintomi piuttosto comuni che interessano stomaco e intestino non vanno trascurati in quanto potrebbero essere il segnale di allarme di una patologia sottostante. Ecco l’alimento estremamente dannoso per chi manifesta questi sintomi da non sottovalutare.

Quali alimenti possono scatenare una reazione infiammatoria nel corpo

Tra le intolleranze alimentari maggiormente diffuse nella popolazione, l’intolleranza al glutine occupa un posto d’eccezione. Nei casi più gravi, si parla di una vera e propria condizione clinica permanente come la celiachia. Nell’organismo della persona affetta da celiachia si verifica una reazione immunitaria dell’organismo nel momento in cui si assumono alimenti contenenti glutine. Il glutine è un complesso alimentare composto principalmente da proteine e presente in molti cereali come frumento, farro, kamut, segale e altri.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Il glutine tende a conferire al grano le proprietà elastiche utili alla lievitazione naturale. Per la sua particolare azione e composizione, il glutine può risultare dannoso per i soggetti affetti da celiachia. Quando un celiaco assume alimenti che contengono glutine, nell’organismo si scatena una vera e propria reazione infiammatoria a livello dell’intestino tenue. Una simile reazione impedisce l’assorbimento normale dei nutrienti e va a compromettere la salute della persona. Questi stati infiammatori, se scatenati con una certa frequenza, possono danneggiare l’intestino e la salute della persona.

Ecco l’alimento estremamente dannoso per chi manifesta questi sintomi da non sottovalutare

Per evitare una risposta autoimmune i celiaci possono eliminare dalla propria dieta farine e alimenti che contengono glutine. Ad oggi esistono in commercio numerosi prodotti e farine che ne sono privi. In una guida precedente abbiamo mostrato “Come ottenere gli alimenti senza glutine gratuitamente” in base a quanto prevede la Legge n. 123/2005. I principali sintomi che potrebbero sollecitare a controlli medici più accurati sono:

  • problemi addominali, gonfiore e diarrea;
  • iponutrizione e perdita di peso non giustificata da una dieta ipocalorica o da regime alimentare restrittivo;
  • stanchezza persistente con sensazione di debolezza;
  • dermatite, detta anche “celiachia da pelle” nelle zone estensorie del corpo come gomiti o ginocchia.

Questi sono alcuni sintomi che spesso si manifestano in presenza di celiachia. In questi casi, è sempre utile consultare il proprio medico e seguire le indicazioni specifiche per ciascun individuo.

Approfondimento

Stop a reflusso gastrico e problemi digestivi con questa bevanda naturale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te