Ecco i piatti tipici della cucina italiana da mangiare a casa o al ristorante

In Italia, partendo da Aosta e fino a Palermo, è possibile mettersi in viaggio con la possibilità, di regione in regione, di andare alla scoperta di quelli che sono i sapori unici della cucina tradizionale italiana. Questo perché in ogni regione c’è almeno una specialità culinaria che è conosciuta e apprezzata non solo su tutto il territorio nazionale, ma anche all’estero.

Non è un caso, per esempio, che spesso molti attori di Hollywood arrivano in Italia non solo per fare i turisti, ma anche e soprattutto per mangiare bene. Vediamo allora, da preparare a casa o magari da mangiare direttamente al ristorante, quali sono nel nostro Paese alcuni dei piatti tipici di punta della cucina nostrana.

Ecco i piatti tipici della cucina italiana da mangiare a casa o al ristorante

Nel dettaglio, tra le regioni italiane è difficile fare una classifica dove si mangia meglio. Ma di certo ci sono regioni e città dove certi cibi rappresentano in tutto e per tutto l’eccellenza culinaria. Con ricette che sono inimitabili anche in ragione delle tipicità del territorio, per quel che riguarda l’accesso a chilometri zero alle materie prime alimentari. Basti pensare, per esempio, alla pizza a Napoli e a come servono la bistecca a Firenze. Senza dimenticare la pasta all’amatriciana a Roma e il risotto a Milano.

Quindi, ecco i piatti tipici della cucina italiana, o quantomeno alcuni di questi. Visto che meritano di essere citati pure i tortellini in brodo che è possibile mangiare nei ristoranti di Bologna. Ancora, poi, i primi piatti col pesto a Genova, la bagna cauda in Piemonte e i canederli in Trentino-Alto Adige.

L’Italia è leader nei piatti tipici e nel turismo di gusto, in quanto si contano all’incirca 4.700 specialità regionali. Per la vastità del patrimonio alimentare disponibile in Italia, non a caso, si tratta di un vero e proprio record mondiale.

L’Italia è leader pure nello street food, ecco i migliori cibi da asporto

Senza la preparazione a casa e nemmeno senza andare al ristorante, inoltre, l’Italia non è seconda a nessuno, in fatto di cibi, pure per il cosiddetto street food. Dalle panelle di Palermo agli arancini di riso a Catania, passando per altre specialità dello street food come la farinata di ceci, le olive all’ascolana, lo gnocco fritto e i panzerotti. Senza dimenticare pure il crescione, le ravazzate siciliane, la pizza e mortazza a Roma e la panissa in Liguria.

Lettura consigliata

Ecco come evitare gli errori durante la preparazione di uno dei piatti apparentemente più semplici della cucina italiana

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te