Ecco i migliori cocktail estivi freschi e leggeri da fare in casa velocemente per stupire gli amici con un aperitivo fantastico

Se abbiamo deciso di sorprendere con un aperitivo i nostri amici o semplicemente la dolce metà, non possiamo non preparare un cocktail. Ognuno di noi ha il suo preferito e conosce e frequenta il bar che lo prepara meglio degli altri. Però, per una serata in terrazza o in giardino, ora che il caldo comincia a farsi sentire, può essere simpatico e divertente anche prepararlo in casa. Ci trasformeremo in barman provetti e stupiremo tutti. In fondo preparare un cocktail non è così difficile. Ecco i migliori cocktail estivi.

Un po’ di storia

Cominceremo con lo Spritz, forse l’aperitivo più amato e conosciuto. Ha una storia che incuriosisce. Siamo in Veneto nell’Ottocento, durante la dominazione austriaca. Da quel che si dice i soldati asburgici non sopportavano l’alto tasso alcolico dei vini veneti e chiedevano agli osti di miscelarli con acqua frizzante. Il termine spritz deriva dal tedesco spritzen che significa appunto spruzzare.

Per preparare lo Spritz occorrono un vino frizzante o prosecco, Aperol e soda. Se preferiamo il Campari spritz basta sostituire l’Aperol con il Campari. Le proporzioni sono queste: tre parti di prosecco, due parti di Aperol o Campari, una parte di soda o acqua molto frizzante. Riempiamo a metà un calice da vino con cubetti di ghiaccio. Versiamo il prosecco e poi l’Aperol. Aggiungiamo la soda e una fettina di arancia o di limone. L’abbinamento gastronomico ideale è con bruschette ai formaggi, olive in crosta, paté di tonno, mini croissant al salmone, verdure in nidi di pasta sfoglia.

Ecco i migliori cocktail estivi freschi e leggeri da fare in casa velocemente per stupire gli amici con un aperitivo fantastico

Un’alternativa ipocalorica e a bassa gradazione alcolica è quella dei cocktail fruttati, a base di frutta frullata. Il più famoso è il Bellini a base di purea di pesca e prosecco. Anche questo cocktail ha una sua storia. È frutto della bravura di Giuseppe Cipriani, proprietario del famoso Harry’s Bar a Venezia e mitico ideatore del carpaccio, un piatto molto amato in estate. Il cocktail è un omaggio al pittore Giovanni Bellini e al colore di uno dei suoi quadri.

Per un drink occorrono: una pesca, 50 ml di prosecco, qualche goccia di succo di limone. Laviamo e sbucciamo la pesca. Poi la frulliamo. Aggiungiamo il prosecco ben freddo e mescoliamo. Versiamo il Bellini in un flûte e serviamo.

Simili al Bellini sono il Rossini o il Mimosa. Il Rossini si ottiene sostituendo la pesca con l’equivalente di fragole ugualmente frullate. Invece il Mimosa si prepara con prosecco e succo di arancia nelle proporzioni indicate per il Bellini.

I drink fruttati sono molto amati da chi preferisce un drink leggero e a bassa gradazione alcolica.

Lettura consigliata

Ecco un antipasto freddo, sfizioso e velocissimo, perfetto in estate a pranzo o a cena anche per chi è a dieta

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te