Ecco gli alimenti senza colesterolo contro pressione alta e cuore affaticato che non pompa bene

Non sempre chi soffre di ipertensione e magari assume farmaci per tenere a bada i valori pressori presenta anche livelli elevati di colesterolo nel sangue. E ciò nonostante è innegabile che i depositi di grasso restringono il diametro delle arterie rendendo più difficile la circolazione sanguigna. Ma sebbene l’ipercolesterolemia non determini in automatico l’insorgenza dell’ipertensione di sicuro si tratta di due disturbi da non sottovalutare. Bisogna inoltre fare attenzione se compaiono più patologie il cui incrocio potrebbe rivelarsi fin troppo rischioso per la salute cardiovascolare. E difatti “Ecco i valori del colesterolo LDL da non superare con diabete, ipertensione e cardiopatie”.

Attualmente è in costante crescita la percentuale di popolazione che già prima dei 40 anni sviluppa una sindrome metabolica. Livelli troppo alti di trigliceridi e di colesterolo espongono maggiormente alla probabilità di infarti e ictus cerebrali. Ma già modificando alcune abitudini a tavola e limitando al minimo le occasione di consumare i pasti fuori casa determina un abbassamento significativo dei valori. Secondo i nutrizionisti infatti ecco gli alimenti senza colesterolo contro pressione alta e cuore affaticato che non pompa bene. La scarsa ossigenazione del miocardio è all’origine dello scompenso cardiaco e di altri disturbi che compromettono la qualità della vita. D’altronde “È incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per far diminuire i valori senza farmaci”.

Ecco gli alimenti senza colesterolo contro pressione alta e cuore affaticato che non pompa bene

Prima ancora di individuare quali alimenti sono privi di colesterolo si dovrebbe sgomberare il campo da alcune false convinzioni. Ad esempio “Non sono le uova ma questi 5 cibi e bevande a far aumentare colesterolo e trigliceridi”. Così come non sarà il bicchiere di vino rosso a causare un accumulo di grasso nel sangue e sull’addome. Pur tuttavia le patologie cardiovascolari si possono evitare anche attraverso delle scelte alimentari consapevoli che danno la precedenza a cibi che non contengono grassi nocivi. Per cui via libera a riso integrale, segale, orzo, avena, sorgo e mais come anche a fagioli, piselli, lenticchie, ceci, lupini, cicerchie e fave. E insieme a questi largo spazio a melanzane, pomodori, zucchine, carciofi, asparagi, broccoli, cavolfiore, funghi e alcune tipologie di oli vegetali.

Chi si abitua a consumare questi cibi che non contengono colesterolo ha la possibilità di ridurre la quantità di grasso nel sangue. Inoltre preme sottolineare che i cibi senza colesterolo sono anche quelli più ricchi di lecitina, polifenoli, fitosteroli e fibra. Queste sostanze, insieme agli acidi grassi polinsaturi sono essenziali per ridurre il colesterolo LDL e contestualmente il rischio di malattie del sistema cardiovascolare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te