È incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per far diminuire i valori senza farmaci

Quando i livelli di LDL sono più alti di quelli normali e diventano patologici conviene correre ai ripari. Il rischio di malattie cardiovascolari aumenta sensibilmente se il soggetto non riporta i valori del colesterolo nella norma e in breve tempo. Spesso non è sufficiente cambiare radicalmente le proprie abitudini alimentari e rinunciare al fumo e ai superalcolici. Da più parti ormai giunge l’invito insistente a praticare attività motoria per contrastare il deposito di grassi nocivi sulle pareti delle arterie. D’altronde è incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per far diminuire i valori senza farmaci.

Soprattutto le donne con l’ingresso nella menopausa registrano un fastidioso aumento di peso che potrebbe incidere negativamente sui livelli di colesterolo LDL. A tal proposito i nostri Esperti hanno suggerito alle Lettrici “Le 3 mosse vincenti per perdere peso in menopausa e abbassare il colesterolo”. Oltre ad un piano alimentare diverso da adottare con l’avanzare degli anni occorre tuttavia inserire lo sport fra le abitudini quotidiane. E per attività sportiva non si intende unicamente un allenamento che lasci senza fiato e che solo i più giovani possono praticare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Anche semplicemente salendo le scale e camminando si possono apportare cambiamenti significativi e duraturi alla propria condizione psicofisica. E sorprenderà saperlo, ma davvero è incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per far diminuire i valori senza farmaci.

È incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per diminuire i valori senza farmaci

Secondo le linee guida internazionali si è in presenza di ipercolesterolemia severa con grave rischio di infarto o ictus se i livelli totali superano i 240mg/dl. Per ridurne drasticamente i valori l’American Heart Association raccomanda di svolgere con costanza un’attività aerobica come la corsa, il nuoto o la camminata. Nel corso di 3 soli mesi dedicando all’attività motoria 4 o 5 allenamenti si potranno già registrare risultati sorprendenti.

Si vedrà scendere del 5% il livello delle litoproteine a bassa intensità, ossia del colesterolo cattivo e salire fino al 4,6% quello Hdl. Nello specifico, anche solo camminare per un’ora alla velocità di quattro chilometri orari consente di bruciare almeno 6 grammi di grassi. La sana abitudine di una camminata quotidiana o almeno 180 minuti a settimana assicura una riduzione dei livelli di colesterolo LDL e un incremento di quello buono.

Approfondimento

Quante calorie si bruciano in 30 minuti di camminata e quante dopo 6 km?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te